Come sostituire lo zucchero - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Zucchero raffinato: le alternative per sostituirlo, a partire dal miele e dal succo d’agave

Ottimo anche lo zucchero di cocco che si ricava dai fiori di palma e contiene poco saccarosio. Ricordate che non dovremmo consumarne più di 25 grammi al giorno. Cosa sapere sullo zucchero nascosto negli alimenti

COME SOSTITUIRE LO ZUCCHERO 

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, non dovremmo consumare più di 25 grammi al giorno di zucchero, circa cinque cucchiaini. In realtà, a volte ne assumiamo molto di più. Oltre allo zucchero da tavola, quello con cui addolciamo il caffè ogni mattina, vi è anche lo zucchero nascosto negli alimenti, a partire da snack e succhi di frutta, ma anche marmellate e, addirittura, conserve di pomodoro. Basta leggere bene le etichette per rendersi conto che anche la polpa di pomodoro che portiamo in tavola spesso, contiene zucchero tra gli ingredienti.

Tanti i rischi che possono derivare da un consumo eccessivo di zucchero, a partire dall’aumento di peso. E l’obesità, a sua volta, può causare alcune forme di tumore, e favorire il diabete di tipo 2 e le malattie cardiovascolari.

LEGGI ANCHE: Proprietà e differenze delle diverse tipologie di zucchero in commercio

ALTERNATIVE ALLO ZUCCHERO 

Meglio quindi limitare al massimo il consumo di zucchero e ricorrere alle alternative naturali.

Eccone ben dodici di facile reperibilità:

  • Zucchero integrale di canna. Quello autentico si riconosce perché è umido, tende a compattarsi e ha un retrogusto di liquirizia. Contiene potassio, magnesio, fibre e vitamine.
  • Sciroppo d’acero. Ha un sapore simile al saccarosio, ma si tratta di un prodotto naturale che contiene potassio e vitamine. E’ un buon dolcificante, ottimo anche per cuocere i dolci, soprattutto i pancake.
  • Malto d’orzo. Si ottiene dalla cottura in acqua di orzo precedentemente fatto germinare e successivamente essiccato, prima di cuocerlo e condensarlo. Dolcifica un pochino meno del miele.
  • Miele. Contiene maltosio e fruttosio, ed è un’ottima alternativa sia allo zucchero bianco sia ai dolcificanti chimici. È un prodotto energetico, ricostituente, ottimo come antinfluenzale la sera con una tazza di latte caldo. Non usatelo per i dolci perché, una volta cotto, assume un sapore amarognolo. Il miele di corbezzolo è un toccasana per i reni, quello di eucalipto per i disturbi alle vie respiratorie.
  • Sciroppi di riso e mais. Consigliati anche per i celiaci, hanno un gusto deciso, sono ricchi di potassio, sodio, magnesio e aminoacidi.
  • Melassa. Si trova nei negozi di alimentazione naturale e occorre fare attenzione che sia di tipo biologico. Deriva dallo zucchero di canna e ha le sue stesse proprietà. Avendo un gusto speziato, è particolarmente adatta per dolcificare dolci e biscotti.
  • Sciroppo di mele.  Perfetto per dolcificare bevande e per la preparazione dei dolci. Ha anche un’altra, positiva caratteristica: è molto digeribile.
  • Amazake e Stevia.  Il primo deriva dalla germinazione del riso ed è molto usato nella cucina orientale. In macrobiotica è consigliato per i dessert. Il secondo, invece, deriva da una pianta molto diffusa in Sud America, non è calorico e viene spesso indicato per le diete. Esiste sia in polvere sia in flaconcini. Una foglia fresca o mezzo cucchiaino di polvere di stevia corrispondono a un cucchiaio di zucchero.
  • Zucchero di cocco. Si ricava dai fiori di palma, ha un sapore molto intenso, fruttato, e contiene poco saccarosio.
  • Succo d’agave. L’agave è una pianta ricchissima di sali minerali e oligoelementi. Inoltre ha un tasso glicemico davvero molto basso.
  • Fruttosio. Deriva dal miele e dai frutti e si trova comunemente in commercio sotto forma di cristalli bianchi. Possiamo utilizzarlo nel caffè, nei dolci e in tutte le bevande.
  • Datteri e banane. Si possono utilizzare al posto dello zucchero nei dolci e i datteri sono ottimi per togliere l’acidità dai sughi. Sono molto utilizzati nella cucina vegana e crudista.

LE NOSTRE RICETTE CON IL MIELE:

  1. Carote alle nocciole: la ricetta di un antipasto impreziosito dal miele di trifoglio
  2. Zuppa di fave, con il miele: la ricetta autunnale per assaporare quelle coltivate nell’orto la scorsa estate
  3. Baguette francese, la ricetta per prepararla in casa con il tocco magico di un cucchiaino di miele
  4. Petto d’anatra al melograno: la ricetta di un secondo piatto dal sapore unico, con il miele e il vino bianco
  5. Torta di castagne: due ricette deliziose, con le mele e il miele. L’ideale la mattina a colazione
Shares