Questo sito contribuisce all'audience di

Cuscini, come lavarli in casa. Prima eliminate la polvere. E leggete bene l’etichetta (foto)

Per i cuscini in piuma d’oca usate acqua calda, limone e sale. In lattice mai in lavatrice. In lana con il programma adeguato. La ricetta per i cuscini ingialliti.

di Posted on
Condivisioni

COME LAVARE I CUSCINI

I cuscini sono complementi d’arredo imprescindibili perché fanno bella la casa, rallegrano quando sono colorati, regalano un tocco raffinato e contribuiscono a creare ambienti confortevoli nei quali godersi il meritato relax. Essendo poggiati su letti, poltrone o divani, sono particolarmente esposti alla polvere e si sporcano facilmente. Lavarli spesso diventa, dunque, necessario, per evitare che batteri e acari proliferino e causino dannose allergie.

LEGGI ANCHE: Cuscini in legno, i 6 vantaggi per il sonno di un’antica tradizione che parte dal pino

COME LAVARE I CUSCINI IN MODO NATURALE

E per lavarli bene, con efficacia, senza rovinarli e con il massimo risparmio, si possono utilizzare alcuni rimedi naturali e in ogni caso bisogna partire dal tipo di cuscino. Vediamo come.

  • Innanzitutto, prima di accingervi a lavare i cuscini, leggete bene l’etichetta per scoprire quale sia il metodo suggerito e quale invece quello da evitare.
  • Se i vostri cuscini sono in piuma d’oca, sappiate che essendo molto delicati, devono essere trattati con accortezza. Innanzitutto, cercate di eliminare quanta più polvere potete, magari battendoli con un battipanni; poi, immergeteli in un grosso recipiente (o nella vasca, se l’avete) riempito di acqua calda alla quale avrete aggiunto succo di limone e un pugno di sale grosso. A questo punto, i cuscini vanno lasciati in ammollo per una notte intera e poi risciacquati per bene. Per l’asciugatura, si consiglia di poggiarli in posizione orizzontale su di un piano, per evitare che l’acqua accumulatasi all’interno, li sformi. Lasciate che, così sistemati, sgocciolino naturalmente e, di tanto in tanto, massaggiateli per ridare loro la forma originaria.
  • Se i cuscini sono sintetici, potete optare tranquillamente per il lavaggio in lavatrice, scegliendo il programma per lavaggi delicati, introducendo nella vaschetta un bicchiere di aceto di vino bianco e del detersivo delicato, come ad esempio il sapone di Marsiglia. Per evitare che il cuscino batta contro le pareti della lavatrice e si rovini, inserite nel cestello anche un asciugamani che attutirà i colpi. La temperatura di lavaggio dovrà essere di massimo 40°. Non azionate la centrifuga, perché li rovinereste irrimediabilmente, ma piuttosto tamponate l’acqua con un telo di spugna e metteteli ad asciugare in posizione orizzontale, lontano dalla luce diretta del sole: si consiglia di lavare i cuscini soprattutto nella bella stagione, quando l’aria è particolarmente calda.

  • I cuscini in lattice non vanno mai lavati in lavatrice, altrimenti si rischia di sgretolarne la gommapiuma interna (processo, comunque, inevitabile, dopo qualche anno di continuo utilizzo); dunque, per pulirli basta utilizzare un panno umido da passare delicatamente sulla superficie e poi farli sciugare in una zona ben ventilata ma lontana da fonti di luce diretta.
  • Se avete in casa dei cuscini di lana Merinos, belli e pregiati, pima di inserirli in lavatrice, metteteli in un sacchetto adatto a lavaggi delicati; poi, predisponete il programma “lana” utilizzando un sapone delicato e un po’ di ammorbidente. La centrifuga prevista non deve superare i 600 giri e l’asciugatura è quella in posizione orizzontale. Ogni tanto, sparpagliate bene la lana per farla asciugare in maniera uniforme. Una volta asciutti, ponete una federa tra il cuscino e la federa vera e propria, affinché il guanciale resti pulito più a lungo.
  • Se il problema è solo l’ingiallimento dei cuscini, preparate una miscela composta da una tazza di detersivo per bucato, una di detersivo biodegradabile per i piatti, una tazza di sbiancante casalingo (preparato con 3 litri di acqua, ½ tazza di succo di limone e 1 tazza di acqua ossigenata, mescolati insieme), ½ tazza di borace e acqua calda. Nel cestello della lavatrice versate molta acqua bollente. Poi, aggiungete gli ingredienti di cui sopra e azionate per qualche minuto, affinché questi si fondano bene. Dopodiché, fermate la lavatrice e inserite i cuscini; azionate nuovamente la macchina per quale minuto, poi mettetela in pausa, rigirate i cuscini e avviate di nuovo. Lasciate fare almeno due risciacqui prima di toglierli e metterli ad asciugare al sole; se avete l’asciugatrice, prevedete il programma “lana”.

LAVORI DOMESTICI A COSTO ZERO. SOLO CON RIMEDI NATURALI

  1. Bucce della frutta e scarti della verdura: come riutilizzarli per pulire e profumare casa
  2. Argilla, un potente materiale per pulire la casa in modo naturale. E con meno costi
  3. Latte avanzato, un ottimo concime naturale. Ma prezioso anche per pulire oggetti in pelle
  4. Detersivo fai da te per pulire il bagno: soluzioni efficaci, ecologiche ed economiche
  5. Come pulire l’alluminio con metodi naturali. Potete lucidare gli infissi, le pentole e tanto altro…
  6. Come pulire il lavello della cucina con prodotti naturali e senza rischi