Questo sito contribuisce all'audience di

Come socializzare, 5 consigli: rilassatevi, ascoltate gli altri e niente competizione

Ancora: Sì al contatto fisico, ma non forzato. Combattete la paura di legare con qualcuno. E ricordate sempre Aristotele: Non si può essere felici da soli.

di Posted on
Condivisioni

COME ESSERE SOCIEVOLI

Non si può essere felici da soli, diceva Aristotele. E basterebbe questo paradigma per spingerci a ricercare rapporti, empatia, conoscenza, amicizia. Socializzando. Invece continuiamo a restare divisi tra chi riesce quasi con naturalezza a creare un rapporto con altro, e chi invece si blocca al primo approccio e da allora non va più avanti. Un black out analizzato perfino sul piano scientifico.

LEGGI ANCHE: Che cosa serve per essere felici? Sicurezza economica e amici che amiamo

PROBLEMI DI SOCIALIZZAZIONE

Quante volte vi è capitato di trovarvi in imbarazzo durante una cena con sconosciuti o semplicemente in un contesto dove siete soli? Vorreste essere più socievoli ma qualcosa vi blocca. La causa non è necessariamente da attribuire alla vostra personalità, ma al vostro sistema immunitario.

Si, avete capito bene, è il vostro organismo che si difende da eventuali batteri o infezioni esterne che vi porta ad essere meno socievoli. Ma com’è possibile? A dare una risposta scientifica sono stati proprio i ricercatori della University of Virginia Health System, i quali hanno osservato che cervello e immunità adattiva sono in forte connessione tra di loro, influenzando alcuni tratti comportamentali.

PER SAPERNE DI PIU’: Amicizia vera, come riconoscerla. E chiamiamola con il nome giusto: amore

COME SOCIALIZZARE

Hanno scoperto, infatti, la presenza di una molecola prodotta dai linfociti B e T che si attiva sia nel momento in cui siamo socievoli, sia quando il sistema immunitario avverte la presenza di batteri o virus. Hanno così deciso di monitorare il comportamento di alcuni topi nell’attivare e disattivare tale molecola e ciò che ne è uscito fuori è stato sorprendente. Quando la molecola era bloccata i topi erano meno socievoli, viceversa quando era sbloccata risultavano più socievoli. La notizia rappresenta una grande novità per la ricerca scientifica in quanto potrebbe anche aiutare a capire importanti patologie legate al comportamento umano, come l’autismo e la schizofrenia.

LEGGI ANCORA: L’amicizia si coltiva con il tempo e senza fretta. A partire dall’ascolto e dalla capacità di non giudicare

COME SOCIALIZZARE

Ma aldilà di chiare spiegazioni molecolari, vorremmo darvi qualche consiglio per oltrepassare questo disagio e migliorare la propria capacità di relazionarsi con gli altri:

  1. Rilassatevi e lasciatevi andare. Le persone che hanno più successo nella vita sono coloro che non si imbattono in pseudo gare di “chi è più figo” o “più autorevole”, perché questo porta ad alzare delle barriere con gli altri. Sarebbe bene quindi rilassarsi e sorridere, ponendosi in modo genuino con le altre persone.
  2. Ascoltate per davvero gli altri. Non basta “mostrare interesse” nelle parole del vostro interlocutore, ma bisogna interagire veramente, facendo di tanto in tanto domande inerenti alla conversazione.
  3. Si al contatto fisico, ma naturale. Si sa, il contatto fisico esprime complicità, coinvolgimento. Fatelo in maniera del tutto naturale e delicata, come un leggero tocco sulla spalla quando si sta per dire qualcosa di confidenziale.
  4. Combattete la paura di legare con qualcuno. A fine conversazione non limitatevi a salutare. Piuttosto sarebbe più carino esprimere il fatto che vi è piaciuto fare due chiacchere e che non vi dispiacerebbe un incontro futuro.
  5. Mai entrare in competizione con gli altri. Ci sarà sempre qualcuno più o meno bravo di te in qualcosa. È qui la chiave della socializzazione, imparate ad ammettere che non siete degli apici in tutto. Alle persone piace la genuinità, non l’invidia.

QUANTO LA VITA MIGLIORA GRAZIE ALL’AMICIZIA :

  1. Quando l’amicizia ci cambia la vita: così Letizia dona il rene e salva Lara. E il bellissimo gesto di Paola
  2. I benefici degli animali per i bambini autistici: la straordinaria amicizia tra Iris e Thula
  3. Viaggiare il mondo sulle spalle degli amici, la bella storia di Kavan Chandler
  4. Superare la disabilità grazie agli amici: Amrik ha fatto la maturità con la voce dei compagni