Covid 19 e reinfezioni: cosa succede se ci si infetta più volte?
Questo sito contribuisce all'audience di

Che succede se si prende il Covid-19 più volte?

La risposta in uno studio pubblicato su Nature Medicine. Aumentano i rischi di malattie cardiovascolari, di calcoli renali e di finire in ospedale.

Più ti colpisce e più aumentano i rischi generali per la salute, l’organismo si indebolisce, e le condizioni generali peggiorano. Le infezioni ripetute di Covid-19, anche una sola volta dopo la prima, sono molto dannose.

INFEZIONI RIPETUTE DI COVID-19

Secondo i risultati di uno studio pubblicato sulla rivista Nature Medicine, chi contrae nuovamente il Covid-19 almeno una volta dopo la prima esperienza, avrà un aumento esponenziale dei rischi per problemi cardiovascolari ed ematologici. Le infezioni ripetute aumentano le possibilità di diabete, di malattie gastrointestinali, di calcoli renali, di problemi ai polmoni. E aumentano persino le probabilità di essere ricoverati in ospedale e di morte.

LEGGI ANCHE: Covid-19 e perdita di olfatto, che fare

CHE SUCCEDE SE SI PRENDE IL COVID-19 PIÙ VOLTE?

La studio pubblicato su Nature Medicine è molto importante per almeno tre motivi. Innanzitutto, smentisce, sul piano scientifico, la falsa credenza che prendere il Covid-19 per una seconda, terza, quarta volta, in fondo non è un problema. L’organismo è allenato e il virus passa come una normale influenza. Non è affatto così, avvertono gli scienziati. Anzi. Più il Covid-19 colpisce, più diventiamo fragili ed i suoi danni non si fermano al singolo episodio infettivo. In secondo luogo, il virus che ha mostrato finora straordinarie capacità di mutamento, trasformandosi in diverse varianti per attaccare meglio l’uomo anche dopo la diffusione dei vaccini, ha una sua forza che va ben oltre il periodo durante il quale si è positivi. Infine, un virus le cui infezioni ripetute aumentano i rischi di tante malattie come nel caso del Covid-19, va bloccato in tempo, con il massimo sforzo, da parte delle autorità sanitarie, per ridurre i casi di infezioni ripetute. Come chiedono i ricercatori che hanno realizzato lo studio pubblicato su Nature Medicine.

PER APPROFONDIRE: Coronavirus, le malattie più trascurate per curare i contagiati. Dal cuore alle ossa

REINFEZIONI IN ITALIA

In Italia, stando ai dati del Ministero della Salute, fino alla fine di novembre del 2022 si sono registrati circa 1 milione e 500 mila casi di reinfezioni di Covid-19, pari al 7.5 per cento dei casi. Con una progressione piuttosto preoccupante: nell’ultima settimana di novembre le reinfezioni sono state pari al 20 per cento del totale.

COVID-19: COSA SAPERE

  1. Coronavirus, la ventilazione abbassa i rischi. Contagi molto più forti in ambienti chiusi
  2. Come lavare bene frutta e verdura
  3. Come distinguere il Covid dall’influenza
Share

<