Cerberus, la nuova variante del coronavirus | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Cerberus: la nuova variante del coronavirus

Molto contagiosa, ma non è più grave e più letale di Omicron. I sintomi: dalla tosse alla febbre. Sta diventando la variante dominante del Covid-19.

Il braccio di ferro continua. Il coronavirus torna all’attacco, cercando di vincere le nostre barriere immunitarie, con due varianti, rispetto a Omicron, Bq.1 e Bq.1.1, soprannominate Cerberus.

CERBERUS NUOVA VARIANTE DEL CORONAVIRUS

Cerberus, secondo gli scienziati, diventerà la variante dominante della diffusione del Covid-19, fino a rappresentare l’80 per cento dei casi. Attualmente ha già colpito un terzo delle persone malate di coronavirus negli Stati Uniti e il 13 per cento in Italia.

LEGGI ANCHE: Concetta e Luca, la coppia di volontari anti Covid

COME SI PRESENTA CERBERUS?

Ma come si presenta Cerberus?  La variante di Omicron 5 arriva con sintomi evidenti: mal di testa, forte raffreddore, febbre, tosse e mal di gola. Con differenze chiare dall’influenza. Sappiamo anche che Cerberus è molto contagiosa, capace di bucare il nostro sistema immunitario e assolutamente resistente a qualsiasi tipo di monoclonali. La buona notizie è che, per il momento, non viene considerata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) più grave e più letale di Omicron.

COVID-19: COSA SAPERE

  1. Come riciclare le mascherine anti Covid
  2. Come distinguere il Covid dall’influenza
  3. Covid 19 e perdita di olfatto: che fare

 

Share

<