Carbone vegetale: cos'è, proprietà, controindicazioni e uso | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Carbone vegetale: cos’è, proprietà, controindicazioni e come preparare il pane nero

Utile per contrastare gonfiore, flatulenza, diarrea. Ma anche in caso di intossicazioni da veleno. Un prezioso prodotto naturale dalle numerose proprietà

Il carbone vegetale è una sostanza naturale che si ottiene dalla combustione del materiale di origine vegetale: dal legno al guscio di frutta secca e di noce di cocco. Ha molte proprietà, innanzitutto è antitossico per la sua capacità di assorbire veleni, e si usa, per esempio, nel caso di un’intossicazione da funghi. Utile, come altri rimedi naturali, anche contro il gonfiore. Ma quali sono i suoi benefici? Quando di usa? Si può usare anche per una preparazione in cucina?

CHE COS’È IL CARBONE VEGETALE

Il carbone vegetale, o carbone attivo, è un prodotto naturale utilizzato da molto tempo come anti-veleno. Si tratta di una polvere dal potere adsorbente ottenuta dalla combustione senza fiamma ad altissima temperatura, in un ambiente povero di ossigeno, di diverse sostanze vegetali, principalmente legno (Betulla, Salice, Pioppo ecc.) e gusci di frutta secca. Incluso il guscio di noce di cocco.

BENEFICI E PROPRIETÀ DEL CARBONE VEGETALE

Il carbone vegetale vanta proprietà anti-gonfiore e viene consigliato anche in caso di meteorismo e dissenteria. Essendo molto adsorbente, “attira e trattiene a sé gas intestinali e tossine”, evidenzia Detective Salute, li ingloba e li porta fino al colon affinché vengano eliminati con le feci.

Proprio per questa sua capacità di catturare le molecole dei veleni ingeriti dall’organismo e di espellerli attraverso le feci, senza permetterne l’assorbimento, viene da sempre utilizzato come anti-veleno, spiega la Dott.ssa Antonella Agostini. Anche in caso di intossicazione da funghi.

Ricapitolando, ecco le sue proprietà principali:

  • Ha proprietà adsorbenti e disintossicanti
  • È anti-tossico
  • Ha proprietà depuranti
  • Ha proprietà anti-gonfiore
  • Aiuta in caso di diarrea

COME SI USA IL CARBONE VEGETALE

Il carbone vegetale si può acquistare sotto forma di compresse, tavolette, capsule o in polvere, in farmacia, parafarmacia ed erboristeria. Di solito si assume con abbondante acqua dopo i pasti, seguendo le indicazioni consigliate dall’erborista, dal farmacista o dal medico, evitando il fai da te.

Ma i suoi impieghi non si limitano alla salute, viene infatti utilizzato anche in ambito cosmetico per la preparazione di maschere e spugne vegetali depuranti. Aiuta infatti ad assorbire eventuali impurità della pelle, e a renderla più levigata e luminosa. Impiegato anche nella preparazione di saponi esfolianti e in alcuni dentifrici. Nonché in ambito alimentare.

LEGGI ANCHE: Eliminare le tossine e depurare l’organismo, i rimedi naturali, a partire dall’alimentazione

PANE NERO AL CARBONE VEGETALE

Con il carbone vegetale si può preparare il famoso pane nero. A casa con Giulia sul proprio canale Youtube ci spiega passo passo la ricetta.

INGREDIENTI

  • 50 ml di acqua
  • 10 gr di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 450 gr di Farina 00
  • 50 gr di Carbone Vegetale in polvere
  • 75 ml di acqua

Successivamente vanno aggiunti anche:

  • 125 ml di latte
  • 50 gr di burro
  • 20 gr di zucchero
  • 10 gr di sale

PROCEDIMENTO

  • Iniziate mescolando in una ciotolina i 50 ml di acqua con il lievito di birra e il cucchiaino di zucchero.
  • Versate 450 gr di farina nell’impastatrice, aggiungete la miscela appena preparata, 50 gr di carbone vegetale e 75 ml di acqua.
  • Mescolate gli ingredienti, aggiungete anche il latte e iniziate a impastare, aggiungendo man mano i restanti.
  • Una volta pronto, estraete l’impasto e lasciate lievitare per 3 ore.
  • Preparate con l’impasto i panini, spennellateli con un po’ di latte e aggiungete semi di sesamo. Infornate a 180 gradi per una ventina di minuti.
carbone vegetale

carbone vegetale

EFFETTI COLLATERALI DEL CARBONE VEGETALE

In caso di stitichezza, il carbone vegetale potrebbe peggiorare la situazione perché tende ad asciugare le pareti dell’intestino e quindi è meglio non assumerlo e nemmeno mangiare pane nero a base di carbone vegetale. Inoltre, se utilizzato in dosi eccessive, può provocare stipsi.

CONTROINDICAZIONI DEL CARBONE VEGETALE

In generale non è consigliato un uso eccessivo e prolungato onde evitare carenze nutrizionali, soprattutto in periodi delicati come la gravidanza. Avendo un forte potere adsorbente, non va utilizzato in concomitanza con altre terapie e farmaci perché ne può ridurre l’efficacia, spiega la Dott.ssa Antonella Agostini.

Inoltre non va assunto se si soffre di determinate patologie, quindi è sempre consigliabile consultarsi con il medico prima di utilizzarlo.

I RIMEDI NATURALI PER MANTENERSI IN SALUTE:

Share

<