Bucato ecologico: le alternative al detersivo | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Bucato ecologico: le alternative al detersivo

Dal sapone di Marsiglia al Magnesio puro. Che cos’è l’ozonizzatore. Come fare il bucato senza ammorbidente

di Posted on

Il primo passo per ridurre il nostro impatto ambientale è quello di prestare maggiore attenzione ai piccoli gesti quotidiani, a cominciare dal tradizionale momento del bucato. Da quando hanno fatto la loro comparsa sul mercato della detergenza, i detersivi per la lavatrice sono diventati un’importante risorsa domestica grazie alla loro capacità di rimuovere anche le macchie più ostinate, igienizzare i capi e renderli, al contempo, più morbidi e profumati.

BUCATO ECOLOGICO

Il rovescio della medaglia, però, è l’inquinamento prodotto dalle numerose sostanze chimiche con cui sono realizzati, perlopiù tensioattivi chimici e sbiancanti ottici che, oltre a essere potenzialmente dannosi per la salute, non sono affatto amici dell’ambiente.

Certo, si potrebbe pensare di ricorrere a detergenti di origine vegetale, completamente biodegradabili e non testati sugli animali, ma è possibile effettuare una scelta ancora più sostenibile ed economica sfruttando alcune alternative ecologiche ai detersivi tradizionali, come quelle che vi proponiamo qui di seguito.

SAPONE DI MARSIGLIA

Un grande classico per la pulizia dei capi è sicuramente il sapone di Marsiglia, utilizzato dalle nostre nonne per lavare i panni a mano e oggi sempre più presente sugli scaffali dei supermercati sotto forma di sapone o in scaglie.

In forma solida è ideale per pretrattare le macchie e lo sporco più ostinato, mentre le scaglie si possono sciogliere in acqua bollente per realizzare un detersivo liquido ecologico e delicato.

Oltre ad avere un elevato potere sgrassante, antibatterico e disinfettante, elimina anche i cattivi odori, lasciando sui tessuti un profumo intenso e inconfondibile.

Attenzione però: il vero sapone di Marsiglia deve avere un’alta concentrazione di oli vegetali ed essere privo di conservanti e additivi; quindi, è buona norma leggere la lista degli ingredienti per avere la certezza che quello che si sta acquistando sia un prodotto di qualità, ecologico e 100% biodegradabile.

MAGNESIO PURO

Arriva, invece, dal Giappone un rimedio “green” molto efficace che ha letteralmente rivoluzionato il modo di fare il bucato. Si chiama Terrawash e altro non è che un sacchetto in tessuto traforato al cui interno sono racchiuse delle sfere di magnesio puro al 99,95% che, a contatto con l’acqua, sprigionano delle bolle di idrogeno capaci di ammorbidire lo sporco e rimuoverlo senza l’impiego di sostanze chimiche inquinanti.

Con questo prodotto, quindi, fare il bucato diventa davvero ecologico ma anche pratico, dal momento che basta inserire il sacchettino nel cestello della lavatrice insieme alla biancheria e avviare il programma di lavaggio.

Oltre a essere anallergico e ipoallergenico, quindi ideale per la pulizia dei capi di bambini, anziani e persone con pelle sensibile, è anche un’alternativa più economica ai tradizionali detersivi, visto che con una sola confezione di Terrawash si potrà fare il bucato per un anno intero.

OZONIZZATORE

La prossima alternativa ecologica che vi proponiamo in realtà non è un detersivo, ma un dispositivo di piccole dimensioni da agganciare al tubo di carico della lavatrice, che produce ozono e lo immette nell’acqua di lavaggio per generare ossigeno attivo.

Quest’ultimo, grazie alle sue proprietà ossidanti, trasforma l’acqua in una sorta detergente naturale, permettendole di pulire e igienizzare a fondo i capi.

Da qui è chiaro come i vantaggi derivanti dall’utilizzo di un ozonizzatore domestico siano molteplici sia in termini di pulizia sia per quel che riguarda l’impatto ambientale, oltre ovviamente a permettere un notevole risparmio economico sull’acquisto dei detersivi tradizionali, una volta detratta la spesa iniziale.

Questi apparecchi, inoltre, sono compatibili con la maggior parte delle lavatrici in commercio e, per ottenere quel risultato di pulito tanto sperato, basta avviare il programma scelto senza aggiungere alcun detersivo, e nemmeno l’ammorbidente. L’ossigeno attivo, infatti, oltre a sbiancare e pulire i capi, è in grado di rinvigorire i tessuti, rendendoli più morbidi e soffici.

Inoltre, con l’acqua ozonizzata è possibile anche igienizzare le superfici domestiche e si può spruzzare persino su vetri e pavimenti per far tornare tutto lucido e splendente.

COME FARE BUCATO SENZA DETERSIVO E AMMORIBDENTE

Vi è mai capitato di inserire il bucato in lavatrice e di accorgervi che avete finito il detersivo? Ebbene, prima di farvi prendere dal panico e precipitarvi al supermercato, sappiate che è possibile lavare i capi anche senza detergente.

Se gli indumenti da pulire non sono eccessivamente sporchi potete lavarli anche solo con acqua senza aggiungere nulla, o tuttalpiù mettendo nella vaschetta del detersivo un po’ di bicarbonato di sodio.

L’acqua, infatti, ha di per sé già un forte potere pulente, che viene ulteriormente potenziato dal movimento meccanico della lavatrice.

Si può anche aggiungere nel cestello dell’elettrodomestico insieme al bucato una patata pulita in un calzino oppure due palline da tennis. Sembra bizzarro, ma le palline da tennis rendono il lavaggio con acqua ancora più efficace, consentendovi così di utilizzare un minor quantitativo di detersivo.

Infine, come alternativa all’ammorbidente, si può versare dell’aceto bianco nella vaschetta dedicata: lasciando gli indumenti ad asciugare all’aria, l’odore acre dell’aceto si dissolverà del tutto, ma se volete donare un profumo gradevole al vostro bucato, potete anche aggiungere qualche goccia del vostro olio essenziale preferito.

DETERSIVI FAI DA TE PER LE PULIZIE DI CASA:

Share

<