Aiutare anziani estate - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Aperti per ferie: il progetto per fare compagnia agli anziani lasciati soli d’estate

Questa è la stagione più a rischio per le persone di una certa età, che spesso non hanno nessuno su cui contare nemmeno per andare a fare la spesa, per qualche piccolo servizio o semplicemente per un po' di compagnia

di Posted on
Condivisioni

AIUTARE ANZIANI ESTATE

Con l’arrivo delle ferie in molti si preparano a lasciare la città alla ricerca del meritato riposo. Un esodo di cui, però, troppo spesso risentono le persone anziane, costrette a una triste solitudine. Da Reggio Emilia a Vicenza, Bolzano, Trento, Milano e Mantova, passando per Ancona e Pesaro, ma anche in tanti comuni più piccoli, l’Auser, una associazione di volontariato e promozione sociale, cercherà di mitigare questa situazione con l’iniziativa “Aperti per ferie”. Un progetto con il quale gli anziani e le loro famiglie potranno trovare notizie utili anche nei giorni in cui le città sembrano essere deserte. Così si potrà richiedere la consegna della spesa, dei pasti o dei farmaci a casa, ma anche compagnia domiciliare, servizi di “trasporto protetto” verso centri socio-sanitari per visite o terapie e partecipare ad iniziative di svago e intrattenimento. Insomma un modo per prenderci cura dei nostri genitori o nonni.

LEGGI ANCHE: La storia di Rita, una donna che voleva cambiare Roma. Ed è tornata a occuparsi di anziani e senzatetto

APERTI PER FERIE

“Donare qualche ora alla settimana per aiutare chi è solo è un gesto di generosità e civiltà”. Con questa dichiarazione il presidente nazionale di Auser, Enzo Costa, è tornato a lanciare l’appello di ogni anno in vista delle periodo estivo. “Questa stagione è il periodo più difficile dell’anno soprattutto per gli anziani che vivono da soli, – sottolinea Costa – siamo vicini a loro con i nostri volontari e la nostra capillare rete sul territorio, ma le richieste che ci giungono sono tantissime e abbiamo bisogno di volontari per poter dare una risposta a tutti”. Una necessità a cui ognuno di noi dovrebbe far fronte, mettendosi una mano sulla coscienza. Anche perché basta poco per dare serenità ad un anziano solo, una telefonata, una visita a casa, una passeggiata da fare insieme.

Basta davvero poco, infatti,  per dare serenità ad un anziano solo: da un aiuto con il pagamento di una bolletta a qualche piccola spesa portata in casa quando la canicola si fa insostenibile.

L’appello è alle persone di ogni età, affinché dedichino un po’di tempo agli anziani soli e alle persone fragili, in questo periodo dell’anno tanto difficile e faticoso.

FARE COMPAGNIA ALLE PERSONE ANZIANE

Direttamente dal sito dell’Auser si potrà consultare e scaricare l’elenco  costantemente aggiornato delle iniziative promosse dai comuni e dal volontariato in ordine alfabetico. Sono infatti molte le iniziative, dal Nord al Sud Italia, che le amministrazioni locali e il volontariato realizzano per aiutare gli anziani ad affrontare i rischi legati alla solitudine e agli effetti del caldo.

In ogni caso, se si desidera mettere a disposizione un po’ di tempo libero, si può contattare il numero verde nazionale del Filo d’Argento 800-995988, e la richiesta verrà girata alla sede Auser più vicina.

(Foto a corredo del testo tratte dal post relativo al progetto della pagina Facebook di Auser Nazionale)

VITE AL SERVIZIO DEGLI ALTRI: