Questo sito contribuisce all'audience di

Slurp, il progetto solidale che si impegna ad aiutare gli studenti in forte difficoltà economica

Un progetto premiato e finanziato da Ford, la produzione e la distribuzione di zuppe fatte in casa finalizzata ad aiutare i ragazzi più sfortunati.

di Posted on
Condivisioni

ASSOCIAZIONE SLURP

Il numero dei giovani in difficoltà economiche in Europa cresce sempre di più. Sono tanti i ragazzi, infatti, che non hanno fissa dimora, che si ritrovano a dormire sulle poltrone o sui pavimenti degli amici, piuttosto che vivere in strada. Proprio da questi dati alcuni studenti dell’Università di Edimburgo, in Scozia, hanno pensato bene di fondare un’Associazione, chiamata “Slurp”, che mira ad aiutare tutti coloro che vivono questa situazione. Un’idea geniale, vincitrice del Ford College Community Challenge 2017 e dell’Innovation Challengedi Ford UK, programmi educativi condotti dal Ford Motor Company Fund, che, da 10 anni, mette a disposizione sovvenzioni per progetti studenteschi, e che offre a questi sfortunati ragazzi l’opportunità di un’occupazione e di trovare un’abitazione. 

“Dopo che la mia famiglia è andata in pezzi e io ho avuto alcuni problemi di salute mentale, mi sono ritrovato senza casa e ho vissuto in un inferno”, ha raccontato uno dei membri del team, Chris Marshall, di 20 anni. “Dormivo poche ore a notte e non sapevo quando avrei mangiato di nuovo. Il sostegno di Slurp mi ha dato la sicurezza di tornare ai miei studi e una ragione per alzarmi ogni mattina”.

LEGGI ANCHE: Paolo e i laureati all’Università della solidarietà, dove si impara ad aiutare il prossimo

Un progetto unico nel suo genere, che vede la solidarietà come protagonista. Si tratta della produzione e distribuzione all’interno del campus di zuppe fatte in casa proprio dai ragazzi. E tutto il ricavato è utilizzato per corsi di specializzazione e ulteriore formazione. Inoltre, tutti i giovani in difficoltà sono guidati ad affrontare colloqui di lavoro con eventuali referenze, ricevono un’indennità e un pranzo gratuito. Ma non è tutto. Una parte della sovvenzione ricevuta da Ford, pari a 10.000 sterline, è stata investita in Cargo Bike, consentendo all’Associazione Slurp di spostarsi all’interno del campus per incrementare la vendita delle zuppe.

“E’ bello sapere che possiamo fare la differenza quando un giovane senzatetto sente di non avere un futuro, insegnandogli un mestiere e consentendogli di tornare a una routine lavorativa”, ha raccontato Camilla Nytun, team leader di Slurp. “Stiamo cambiando vite, una zuppa alla volta.”

STORIE E PROGETTI DI SOLIDARIETA’ DA NON PERDERE:

  1. Ospitalità solidale, il bando che cerca abitanti per migliorare i quartieri di Milano. Con un occhio alla solidarietà
  2. Negozi della solidarietà, dove tutto si compra senza soldi. E si aiutano i consumatori poveri
  3. Gelato sospeso 3.0: un piccolo gesto di grande solidarietà per far sorridere i bambini poveri
  4. Solidarietà e sostenibilità per dar vita alla linea di mobili ‘Akrat officine’ (foto e video)