Questo sito contribuisce all'audience di

A Parigi parte il car sharing con l’auto elettrica

di Posted on
Condivisioni

Dopo il car sharing di auto elettriche in Svezia, oggi è la volta del car sharing a Parigi. L’auto elettrica entra sempre più nella vita degli europei. Sempre meno auto nel futuro dei parigini. Beati loro verrebbe da dire: già più del 50% degli abitanti della capitale francese non sente il bisogno di possedere un’automobile. Una percentuale, c’è da giurarci, destinata a salire, con il nuovo servizio di Car sharing amico dell’ambiente varato dall’amministrazione comunale.

E’ partito a dicembre il progetto Autolib, il car sharing di auto elettriche. Per ora sono a disposizione 66 veicoli a batterie e 250 stazioni di parcheggio situate prevalentemente nel centro della città, ma il progetto è ben più ambizioso: saranno 1.740 auto e 5.000 punti di ricarica entro giugno 2012, per arrivare a 3.000 e 6.000 a regime. Un progetto che secondo i calcoli dovrebbe togliere dalle strade 22.500 veicoli strade con una riduzione di 1.258.740 km percorsi e di 261.818 tonnellate di emissione di CO2. In Italia possiamo consolarci pensando che le auto sono Made in Italy. Il modello utilizzato infatti è la Bolloré Blue Car a tre porte e quattro posti realizzata in collaborazione con Pininfarina.

Per poter utilizzare il servizio di car sharing bisogna registrarsi, ritirare la tessera magnetica e scegliere il tipo di abbonamento. Annuale costa 144 euro (132 se si è una famiglia). Ma ci sono anche abbonamenti settimanali e giornalieri. Poi si paga il noleggio quando si prende l’auto:  5 euro la prima mezz’ora di utilizzo, 4 per quella successiva e 6 euro per gli “scatti” da 30 minuti eccedenti. Appena entrati in auto il navigatore satellitare saprà guidarci con la mappa dei parcheggi riservati e dei punti di ricarica disponibili.

Ecoseven