Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

In Colombia un netturbino con la passione per la lettura ha salvato 20mila libri

Si chiama José Alberto Gutiérrez e dal 1997 ha deciso raccogliere tutti i volumi che trovava tra i rifiuti durante i suoi turni di lavoro. Con i libri raccolti ha dato vita a una vera e propria biblioteca che gli abitanti del suo quartiere, specialmente i bambini, possono frequentare gratuitamente

da Posted on
Condivisioni

SALVARE I LIBRI

Tutto è cominciato la prima notte di lavoro, quando facendo il turno nel barrio Bolivia, un quartiere abbiente nella parte nord di Bogotà, in Colombia, si è imbattuto in un libro Anna Karenina di Lev Tolstoj. Il capolavoro si trovava tra i rifiuti ma José Alberto Gutiérrez, di mestiere netturbino, non se l’è sentita di lasciarlo al suo triste destino, così ha deciso di portarlo a casa. Da quel primo ritrovamento sono passati venti anni e quello che sembrava essere un gesto casuale, spinto dall’istinto, con il tempo è diventata una vera e propria missione.

LEGGI ANCHE: Biblioteca sociale, un’iniziativa per salvare i libri dal macero e incentivare la lettura

NETTURBINO CHE SALVA I LIBRI

Il signor Gutiérrez, ancora oggi guida il camion della nettezza urbana, e nel frattempo ha slavato circa 20mila volumi molti dei quali sono oggi stipati nella sua piccola casa a San Cristóbal, nella zona meridionale dei Bogotà. Un’abitazione che, come racconta Adam Boult sul The Telegraph, è diventata un santuario dei libri. La casa del signor Gutiérrez, infatti, si è trasformata in una biblioteca – che non ha davvero nulla da invidiare a quelle ufficiali – non solo per lui ma anche per la comunità del quartiere. Un servizio che questo speciale netturbino ha voluto dedicare soprattutto ai più piccoli, che nel fine settimana possono trovare ospitalità a casa sua per leggere o per prendere i libri in prestito. Tutto rigorosamente in forma gratuita.

NON BUTTARE I LIBRI

Così quello che potrebbe sembrare semplicemente un hobby, per il signor Gutiérrez è una missione. Nei suoi lunghi anni di militanze sulle strade come netturbino ha scoperto che nei quartieri benestanti della città è purtroppo malcostume diffuso quello di gettare via i libri. E non c’è una predisposizione particolare, tra i rifiuti finiscono i romanzi, come i saggi, le favole come i gialli. Per questo la biblioteca del signor Gutiérrez è variegata e può assicurare ai suoi fruitori qualsiasi genere. Oggi, questo netturbino amante dei libri viene soprannominato “el Señor de los Libros” e spiega che questa sua predisposizione per la lettura “è il miglior regalo che i miei genitori mi abbiano potuto fare” perché “sono stati la mia salvezza”.

Credit foto: Guillermo Legaria/Afp/Getty Images, pubblicate su “The Telegraph”

LA RICCHEZZA DEI LIBRI 

Una bambina veneta di sette anni ha letto duecento dodici libri in un anno

Nel bar di Gianni niente videopoker: al loro posto è arrivata un’invasione di libri

Libri gratis a Napoli, distribuiti da due librai che cercano di salvare uno scrigno di civiltà (Video)

Recupero dei libri usati: i due ragazzi che ne hanno fatto un mestiere

Libri usati: a New York si vendono al metro, un’idea da importare in Italia