Recupero libri usati: le librerie-baite di Filippo Terzi e Marco Tosi - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Recupero dei libri usati: i due ragazzi che ne hanno fatto un mestiere

Nonostante il momento negativo per le librerie italiane, Filippo Terzi e Marco Tosi hanno deciso di creare una piccola attività partendo dai libri usati, ricordandoci così che i libri possono tornare a vivere e a dare lavoro.

di Posted on
Condivisioni

RECUPERO LIBRI USATI –

In Italia, le librerie, specialmente quelle piccole e indipendenti, continuano a chiudere. Ed è una gravissima perdita per tutti, sia dal punto di vista della cultura che della civiltà. Eppure, nonostante il contesto decisamente sfavorevole, c’è qualcuno che ha pensato di costruire una piccola attività basata proprio sul recupero di libri usati: parliamo di Filippo Terzi e Marco Tosi.

L’IDEA DI FILIPPO TERZI E MARCO TOSI –

Filippo Terzi e Marco Tosi, due ragazzi giovanissimi, hanno acquistato un grosso quantitativo di libri usati, costruendo un loro archivio e aprendo delle piccole librerie nel Piemonte. Si tratta di librerie-baite nelle quali, oltre ad acquistare libri usati, è possibile riposarsi, prendere un tè, mangiare qualcosa. Un’iniziativa piccola ma molto significativa, che ci insegna che i libri possono tornare a vivere e a dare lavoro.

Per maggiori informazioni, potete contattare la pagina Facebook dedicata al progetto.

LA STORIA: “Io ci sto”, a Napoli la prima libreria ad azionariato popolare

LEGGI ANCHE: Il Bookbus, la biblioteca mobile su strada che incentiva i giovani alla lettura

1 Comment