Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

Bicchieri di carta in Germania: parte la campagna per non sprecarli

Se ne consumano 2,8 miliardi di pezzi l’anno per portare a casa caffè e cappuccino acquistati al bar. I Verdi danno battaglia e chiedono una tassa di 20 centesimi, da restituire quando il bicchiere finisce in un deposito.

da Posted on
Condivisioni

RICICLO BICCHIERI DI CARTA –

C’è una nuova battaglia in corso nell’attivissimo universo dell’ambientalismo tedesco: quella per evitare gli sprechi dei bicchieri di carta. I consumi sono molto alti, talvolta del tutto compulsivi e inutili, con effetti negativi sia sulle tasche dei consumatori sia per lo smaltimento dei rifiuti. In Germania, infatti, il caffè o il cappuccino da portare via, in un bicchiere di carta, è un’abitudine molto diffusa. Si vendono e si consumano ogni anno circa 2,8 miliardi di bicchieri di carta usa e getta.

LEGGI ANCHE: Cose di cui possiamo fare a meno, sostituire usa e getta con prodotti ecosostenibili

LA CAMPAGNA CONTRO LO SPRECO DI BICCHIERI DI CARTA –

Adesso gli ambientalisti hanno fatto qualche conto e una proposta. Secondo Jurger Resch, presidente dell’Associazione
per la tutela dell’ambiente tedesco, i bicchieri di carta usa e getta inquinano e non vengono riciclati, mentre il loro consumo medio non supera i 15 minuti. Uno spreco che si può evitare. Come? Secondo gli attivisti appoggiati dai Verdi, le soluzioni possibili sono due. La prima prevedere un’imposta che gravi direttamente sul consumatore, e non sui produttori o sui distributori, per incentivarlo a usare un proprio bicchiere di carta senza sostituirlo continuamente. La seconda idea, più ragionevole, prevede invece che, attraverso un sistema di deposito già utilizzato in Germania per bottiglie e drink, si possono riavere indietro i 20 centesimi pagati al venditore.

CONSUMO BICCHIERI DI CARTA IN GERMANIA –

La battaglia ha già un suo motto, «Sii anche tu un eroe del bicchiere» e gli ambientalisti tedeschi non sono impressionati dalla reazioni ricevute né tantomeno dalla freddezza, per il momento, del governo. In prima fila, tra gli oppositori, c’è la Federazione dei produttori di caffè che fa notare come il bicchiere di carta è composto da materiali in gran parte riciclabili, e inoltre consente un minore utilizzo di detergenti (quelli che invece si usano per lavare le tazzine del bar) e quindi un risparmio per l’ambiente. Lo scontro è appena iniziato.

PER APPROFONDIRE: Riciclo creativo piatti di carta, tante idee da realizzare insieme ai bambini