Questo sito contribuisce all'audience di

Compost: aumenta la produzione industriale e si tagliano i costi in agricoltura

Più di un milione di tonnellate l’anno di compostaggio realizzato in 240 impianti industriali. Una vera eccellenza del made in Italia. E oltre 1 milione di tonnellate di C02 eliminate, con risparmi per 30 milioni di euro.

Condivisioni

VANTAGGI COMPOSTAGGIO –

Cammina a vele spiegate l’industria nazionale del compostaggio. Secondo gli ultimi dati del Consorzio italiano compostatori (Cic) la produzione annuale ha superato 1 milione di tonnellate, con un significativo incremento rispetto all’anno precedente.

LEGGI ANCHE: Compostaggio, a Genova chi lo fa riceve uno sconto sulla tassa dei rifiuti

COMPOSTAGGIO RIFIUTI ORGANICI –

Il compost così realizzato sta producendo effetti positivi anche nella catena alimentare e in particolare nel settore dell’agricoltura dove sono già stati risparmiati 30 milioni di costi grazie all’eliminazione di concimi chimici. E in generale gli impianti di compostaggio, ormai presenti su tutto il territorio nazionale, sono diventati 240.

COMPOSTAGGIO DOMESTICO –

Il compost presenta diversi vantaggi, oltre ovviamente i risparmi sulle spese. Innanzitutto si riducono le emissioni di C02, e quest’anno ne sono state eliminate 1 milione e 100mila tonnellate, grazie a un minore uso di fertilizzanti chimici. Inoltre il terreno diventa più fertile e produttivo, specie per quanto riguarda i frutteti. Infine, c’è da ricordare che tutti, nelle nostre case, su un balcone, in un orto o in terrazzo, possiamo realizzare del compost naturale. Avremo così contribuito a ridurre l’immondizia ed a migliorare la catena di smaltimento dei rifiuti. Cosa di cui abbiamo un enorme bisogno.

PER APPROFONDIRE: Come costruire una compostiera fai da te da balcone

LEGGI ANCHE: