Spesa a domicilio per gli anziani Campobasso - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Prondo, la start-up campobassana che consegna spesa e farmaci agli over 65. Gratis

Medicinali da banco, alimentari e beni di prima necessità consegnati gratuitamente agli over 65, fascia di popolazione non auto-munita e più debole. Per fare qualcosa di buono in un periodo storico così particolare

Spesa a domicilio gratuitamente, senza sovrapprezzo, per gli over 65, un servizio a costo zero che rimarrà in piedi fino a cessate esigenze di lockdown e di limitazione dei contatti interpersonali per via del Coronavirus.

LEGGI ANCHE: Emergenza Coronavirus: il sindaco fa la spesa per i 32 abitanti del paesino

SPESA A DOMICILIO  PER GLI ANZIANI CAMPOBASSO

È l’iniziativa, lodevole, di Prondo, startup di servizi alla persona progettata per far fronte alle esigenze delle fasce di popolazione più anziana, quelle su cui si abbatte con maggiore violenza la scure dell’isolamento e delle difficoltà.

Prondo nasce proprio in risposta al cambiamento della quotidianità di tutte e tutti nel periodo pandemico, e punta a garantire la consegna a domicilio di alimentari, beni di prima necessità e medicinali da banco senza costi aggiuntivi di consegna per i nonni e le nonne che ne facciano richiesta,coprendo la città e di Campobasso e i comuni limitrofi entro i 15 km.

In un’intervista al portale Primonumero,il founder della start-up molisana, Luciano Parisi, spiega in cosa consiste l’iniziativa: «La consegna della spesa direttamente a casa è un servizio incluso nella linea rosa di “Prondo?!” una linea di servizi pensata e ideata esclusivamente per le fasce più deboli e anziane della popolazione. Vogliamo, con questo piccolo gesto, contribuire alla serenità e alla sicurezza dei più fragili in questo particolare momento storico».

prondo molise

PER APPROFONDIRE:Spesa sospesa, la mappa completa in Italia. Donazioni anche con una piattaforma online

PRONDO MOLISE

Sin dal nome la start-up Prondo mostra l’attaccamento al territorio: un nome spiritoso, che prende le mosse da un’abitudine di pronuncia, tutta molisana, o meglio, campobassana, di indurire le vocali,  trasformando, per esempio, le t in d. Nata e pensata da un giovane campobassano, expat a Milano per lavorare nel mondo della moda come designer senza, però, mai dimenticare le radici, Prondo ha saputo raggruppare un team di giovani molisani legati a doppio filo con la comunità, che vogliono sentirsi risorse utili a un territorio che in grande percentuale supera il 65 anni di età.

Delle consegne e degli ordini si occupa lui, che nella stessa intervista confida di aver pensato al nome Prondo dopo una telefonata con la nonna, visivamente riconoscibile grazie alla felpa nera con il logo arancione del carrello, fornite in modo gratuito da un’agenzia di pubblicità della città che ha così dato il suo contributo come altri esercenti e cittadini.

(Immagini in evidenza e a corredo del testo tratte dalla pagina Facebook di Prondo)

SPECIALE CORONAVIRUS:

 

 

Share