Questo sito contribuisce all'audience di

Salamoia delle olive: per non sprecarla, riutilizzatela per preparare il pane

Due deliziose ricette per non sprecare la salamoia delle olive: i panini integrali alle olive verdi e i panini con lievito madre e salamoia di olive taggiasche.

di Posted on
Condivisioni

RICETTE CON OLIVE IN SALAMOIA – La salamoia è un metodo di conservazione domestica utilizzato soprattutto per olive, cetrioli, melanzane e altre verdure dal sapore e dalla consistenza robusti. Si tratta di una soluzione di acqua e sale con diversa concentrazione: in genere si utilizzano 80-100 grammi di sale per litro d’acqua.

LEGGI ANCHE: Conservazione domestica, i rimedi della nonna per avere sempre a disposizione frutta e verdura

COS’E’ LA CONSERVAZIONE IN SALAMOIA – Prima di consumare le verdure in salamoia è comunque necessario sciacquarle sotto l’acqua corrente in modo da eliminare gli eccessi di sale e il sapore a volte dolciastro o amaro dell’acqua di vegetazione che il sale estrae dalle verdure.

COME RIUTILIZZARE LA SALAMOIA – Eppure, sapete che è possibile riutilizzare e non sprecare anche le salamoie? Come? Ci spiega tutto Rosita Ghidini Bosco nel suo blog “Mamma, che buono!” che è anche un bellissimo libro ricco di ricette e consigli per convincere i nostri bimbi a mangiare in maniera sana ed equilibrata.

Rosita spesso riutilizza le salamoie introducendo nel vaso lo stesso tipo di alimento conservato oppure le mescola ai diversi impasti come ad esempio la pasta brisè o la frolla salata, al posto dell’acqua. A voi la scelta, a seconda delle diverse preparazioni, se utilizzare solo la salamoia o integrarla con l’acqua.

PER APPROFONDIRE: Come riutilizzare il passato di verdure avanzato per preparare un delizioso pane aromatizzato

COME RIUTILIZZARE LA SALAMOIA DELLE OLIVE PER PREPARARE IL PANE – Vediamo allora due ricette per riutilizzare la salamoia e preparare tanti deliziosi panini integrali alle olive verdi e i panini con lievito madre e salamoia di olive taggiasche:

LA RICETTA DEL PANE INTEGRALE ALLE OLIVE VERDI CON LA LORO SALAMOIA

Ingredienti

  • 350 gr di farina 0
  • 150 gr di farina integrale di grano
  • 10 gr di lievito di birra
  • Circa 250 gr di acqua e salamoia di olive verdi
  • 3 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cucchiaino di sale  (facoltativo)
  • Olive verdi senza nocciolo a piacere

Occorrenteimpastatrice, ciotola, spatola, pellicola, canovaccio
Tempo di preparazione: 30 minuti + riposi + cottura

Preparazione

Mescolate l’acqua alla salamoia e fate la fontana con la farina. Sbriciolate nella fontana il lievito e con una forchetta iniziate ad introdurre il liquido.

Unite l’olio, il sale in più, se previsto, e impastate fino ad avere un impasto liscio e uniforme. Incidete a croce e mettete l’impasto in una ciotola leggermente unta. Coprite con la pellicola e un canovaccio e lasciate lievitare fino al raddoppio.

Riprendete l’impasto e inserite a piacere le olive. Poi formate i panini e deponeteli nella teglia lievemente infarinata e lasciate lievitare per un’ora.

Accendete il forno a 200°C in modalità statica e prima che arrivi a temperatura inserite nel forno una ciotolina metallica piena di acqua e la teglia. Fate cuocere per almeno 30 minuti. La temperatura al cuore del pane cotto è di 95/96°C.

Ricette con olive in salamoia: il pane

LA RICETTA DEL PANE CON LIEVITO MADRE E SALAMOIA DI OLIVE TAGGIASCHE

Ingredienti

  • 300 gr farina
  • 70 gr di lievito madre rinfrescato da 2 ore (oppure 21 gr di lievito madre del Molino Rossetto essiccato)
  • 170 gr di acqua
  • Sale (facoltativo)
  • 1/2 bicchiere circa di salamoia di olive taggiasche

Occorrente: impastatrice, ciotola graduata, spatola grande
Tempo di preparazione: 30 minuti + lievitazioni +cottura

Preparazione

Con la foglia, iniziate ad ammorbidire il lievito madre con metà dell’acqua prevista e create un impasto molto morbido. Sostituite la foglia con il gancio e completate l’impasto: unite la farina rimanente e continuate ad impastare a velocità 1.

Aggiungete la salamoia e poco sale in più se previsto. L’impasto è abbastanza morbido, quindi aggiungete altra salamoia o acqua se necessario. Deponetelo nella ciotola e accendete il forno a qualsiasi temperatura per 5 minuti. Spegnete e introducete l’impasto coperto con pellicola e un canovaccio per 2 ore, fino a che non arriva quasi al bordo della ciotola.

Trascorso il tempo sgonfiatelo e impastate nuovamente a mano. Mettete poi in frigorifero per tutta la notte.

Al mattino versate l’impasto sul  piano di lavoro infarinato e  formate un rettangolo, piegatelo in tre, stendetelo e poi arrotolatelo e  tagliatelo a pezzi (potrete ottenere circa 10 panini o se preferite 2 filoni di pane).

Fate cuocere in forno a 220°C in modalità statica per i primi 10 minuti e poi abbassate a 200° fino a cottura (in tutto 30 minuti per i panini e 40 minuti per i filoni).

Se non possedete l’impastatrice potete fare l’impasto a mano seguendo la stessa procedura.  Se volete fare il pane con del lievito di birra usatene 4 gr e lavorate l’impasto nello stesso modo.

Ricette con olive in salamoia: il pane

(Le immagini delle due ricette sono tratte dal blog Mamma, che buono! di Rosita Ghidini Bosco)

PER SAPERNE DI PIU’: La ricetta per preparare in casa il pane con la pasta madre