Passamano: il negozio di Bolzano dove non si paga
Questo sito contribuisce all'audience di

Passamano: il negozio di Bolzano dove non si paga

I volontari di Passamano ricevono gli oggetti che vengono consegnati tutti i giorni, dal lunedì al venerdì in due turni. Dalle 10 alle 12 del mattino e dalle 16 alle 19 del pomeriggio

di Posted on

Ultimo aggiornamento il 21.10.2021 alle 19:09

Dopo la pausa della pandemia ha riaperto i battenti un negozio dove non si spreca nulla, e non si compra nulla pagando soldi. Ma semmai si scambia o si dona. E dopo la riapertura Passamano, questo il nome del negozio, è già alla ricerca di nuovi spazi per allargare la sua attività.

PASSAMANO NEGOZIO BOLZANO

La solidarietà dal basso, quella che si fonda sui piccoli gesti, in Italia non finisce mai di sorprendere. E ci sono iniziative che possono diventare dei format spendibili in ogni parte del Paese, come la storia di questo particolare negozio, un simbolo della filosofia Non sprecare, in Trentino Alto Adige.

Qui, per fare nuovi acquisti, non serve denaro: tutti, dopo aver scelto l’oggetto di cui hanno bisogno, possono portarlo via senza spendere nullaPassamano è un negozio che si basa sul recupero e sul riutilizzo degli oggetti.

COME FUNZIONA PASSAMANO

In particolare, Passamano viene gestito da un gruppo di volontari che non ricevono alcun compenso per il lavoro svolto: è richiesta solo una piccola offerta facoltativa necessaria per coprire le spese di manutenzione del negozio stesso. In alternativa è possibile lasciare qualche oggetto in cambio del proprio acquisto.

LEGGI ANCHE: Basta poco, i piccoli gesti che ci fanno vivere meglio. Il racconto in questo libro

COSA DONARE A PASSAMANO O PORTARE CON SE’ DAL NEGOZIO

La filosofia alla base di Passamano è che tutto può avere una seconda vita e non è detto che un oggetto non più utile per qualcuno non possa rivelarsi prezioso per qualcun altro. Chi vuole donare può portare gli oggetti che ha in casa e che non gli servono più: l’importante è che siano in ottimo stato, puliti e perfettamente funzionanti. Ogni persona può inoltre prelevare gratuitamente una volta a settimana fino a un massimo di cinque oggetti.

È inoltre possibile lasciare e portare con sé vestiti, scarpe, borse, valigie, giocattoli, fumetti, piccoli e medi elettrodomestici e apparecchi elettronici, lampade, quadri, biciclette, articoli per bambini, utensili casalinghi e tanto altro ancora.

Di successo la sezione “Passalibri”, in cui è possibile prendere gratuitamente fino 5 volumi tra cui i libri scolastici e i dizionari, molto richiesti dagli studenti che non possono permettersi di acquistarli nuovi.

PER APPROFONDIRE: Libri gratis con il riciclo, l’iniziativa green che arriva dal Cilento

LE INIZIATIVE DI PASSAMANO

Ma “Passamano” non è solo un negozio ecosostenibile e riciclone, è anche un luogo in cui si svolgono serate e incontri a tema su consumo consapevole, turismo responsabile, cucina vegetariana e vegana e tanto altro ancora: lo scopo è quello di favorire lo scambio di idee, saperi e relazioni. E l’obiettivo per il futuro è quello di riuscire a creare anche delle opportunità lavorative.

Un progetto importante “Passamano” che si è diffuso presto in tante altre città d’Italia. Quattro anni fa a Caserta e nel 2016 lo spazio “Tuttogratis” a Milano.

Tutte le immagini sono tratte dalla pagina Facebook di Passamano.

QUANDO GLI OGGETTI INIZIANO UNA SECONDA VITA:

  1. Come riciclare i vecchi bicchieri di vetro: idee semplici per oggetti sorprendenti (foto)
  2. Tante idee per riciclare le matite colorate con fantasia e creatività | Foto
  3. La seconda vita delle ciabatte in Burkina Faso: il progetto di Christophe Machet e Maurice Nagalo
Share

LEGGI ANCHE:

<