Open Air, la biblioteca che invade un intero paese a Sant'Oreste nel Lazio
Questo sito contribuisce all'audience di

Open Air: la biblioteca che invade un intero paese

Il progetto è stato realizzato a Sant’Oreste sul Monte Soratte, un piccolo borgo in provincia di Roma. Grazie alla tenacia di un filosofo visionario

Un intero paese invaso dai libri. Mentre tante piccole librerie indipendenti chiudono i battenti in tutta Italia, specie nelle grandi città, nel piccolo borgo di Sant’Oreste sul Monte Soratte, in provincia di Roma, avviene il contrario, e si apre una biblioteca diffusa. Con ben trenta postazioni. Diffusa e con il libero accesso ai libri.

LEGGI ANCHE: Booklet, la libreria del popolare quartiere di Tor Bella Monica

OPEN AIR LA BIBLOTECA CHE INVADE UN INTERO PAESE

La biblioteca di Monte Soratte, un comune di appena 3.500 abitanti, si chiama Open Air. E il motivo è legato al fatto che si compone di trenta postazioni sparse dappertutto nel borgo. Bar, pizzerie, locali pubblici. Ma anche in piazza e perfino nella corteccia di un albero. Ovunque sono state create delle teche, all’interno delle quali si trovano i volumi che chiunque può prendere un prestito per leggerli.  A qualsiasi ora e gratis. Una biblioteca diffusa, con oltre 7 mila volumi, tutti donati, anche dagli scrittori; un’idea visionaria che ha un enorme impatto sul territorio, come alcune piccole librerie che ancora resistono. Il progetto è di Pierluigi Biancini, che ha conseguito un dottorato in Filosofia e si è lanciato a testa bassa in un’avventura che la popolazione del piccolo comune romano ha gradito molto. Anche perché ha dato una nuova identità, e una nuova attrazione, al territorio.

Fonte immagine: Corriere della Sera

TRE LIBRERIE DA VISITARE PRESTO:

Share

<