Libreria Sopra La Penna - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Sopra La Penna: la mini-libreria di 5 metri quadrati arrampicata sui monti della Garfagnana

Un piccolo cottage di legno che basta appena a contenere tutti i volumi che la poetessa e proprietaria, Alba Donati, ha scelto personalmente per dare vitalità culturale al borgo di Lucignana. Una storia di sogni e ritorni, tra tazze di tè e posti fiabeschi

La storia che vi stiamo raccontando comincia con un incendio. O forse sarebbe meglio dire, ricomincia. Il fuoco è elemento spaventoso e magico, si sa: riduce tutto in cenere, ma illumina, e non è un caso che la fenice muoia e risorga proprio dalla sua stessa combustione. Così come la libreria Sopra La Penna, posto fiabesco in un paesino minuscolo arrampicato tra i monti della Garfagnana, andata a fuoco la mattina del 30 gennaio. Un cortocircuito. Una piccola scintilla, e tutte le pagine dei volumi che erano esposti sugli scaffali sono andati, letteralmente in fumo.

LEGGI ANCHE: Oodi, la biblioteca di Helsinki come una piazza. Libri, ma anche cinema e lezioni di yoga

LIBRERIA SOPRA LA PENNA

Sopra la Penna, però, è un sogno, e i sogni non li ferma nemmeno il fuoco: in un battibaleno tutto il piccolo paese di Lucignana, piccola frazione del comune di Coreglia Antelminelli, si è unito in un abbraccio attorno alla libreria, centro culturale e punto di incontro di un’intera comunità. Il piccolo cottage andato a fuoco è stato sgomberato, pulito, sistemato, si sono recuperati i libri che era possibile recuperare, persino i bambini hanno aiutato a pulirli dalla polvere e dalla cenere.

Il sogno della piccola libreria tra le montagne nei pressi di Lucca può continuare, anche con una raccolta fondi che ne ha consentito la ristrutturazione. E un gesto di solidarietà grande da parte delle case editrici, le quali hanno donato i libri necessari a rimpolpare gli scaffali. Apertura prevista per il 15 marzo, rimandata vista l’emergenza Coronavirus ma adesso aperta, tra infusi ispirati alle scrittrici e agli autori e volumi particolari e ricercati.

libreria sopra la penna

In realtà i 144 abitanti della frazione hanno accolto in modo entusiastico l’apertura della minuscola libreria, soli 5 metri quadrati ricavati una piccola casetta del borgo e circondata da un giardino, un gazebo e molti fiori. Nel 2018, infatti, quando la poetessa Alba Donati, consulente editoriale, presidente del Gabinetto Vieusseux di Firenze e fondatrice della scuola di scrittura Fenysia, ha deciso di dare vita a Sopra la penna, le 56 famiglie di Lucignana avevano contribuito all’apertura attraverso un primo crowdfunding, dai risultati straordinari. 10.500 euro per rimettere a nuovo il cottage, in legno, e arricchire, così, l’offerta culturale del borgo. La Donati si è occupata personalmente di scegliere i volumi da esporre, con particolare attenzione a romanzi scritti da donne, libri per bambini, classici e opere di scrittori e scrittrici originari di Lucca.

Non solo lettura: in Sopra la penna chiunque può  degustare tè e tisane scegliendo tra quelli preferiti di autrici come Virginia Woolf. Rigorosamente in tazze di porcellana, circondati da libri di qualità, e, soprattutto un’atmosfera accogliente e familiare.

libreria sopra la penna

PER APPROFONDIRE: I libri bruciano, la cultura re-esiste. La Pecora Elettrica, il caffè-libreria di Centocelle che era stato incendiato, riaprirà (foto)

PICCOLA LIBRERIA LUCIGNANA

Familiare, perché,  in effetti, quella di Alba Donati non è la solita storia di chi decide di lasciare la città per rifugiarsi nel borgo sui monti, ma piuttosto la storia di un ritorno, il viaggio a ritroso di chi conosce i luoghi e torna a scoprire le proprie radici. Sua madre, infatti, originaria di Lucignana, ha sempre percorso quei sentieri e quei percorsi nel bosco,  e Alba ha deciso di far ripartire una nuova fase della sua vita proprio tra le casette in pietra del borgo. Non fermandosi: il suo sogno, ancora, prevede l’apertura di una libreria più grande con caffetteria e, addirittura, di una residenza per traduttori. Sicuramente la parte più difficile sarà reperire tutti i fondi necessari, ma lei scommette che la cittadinanza, non resterà indifferente davanti a  un progetto così originale che valorizzi il territorio e lo arricchisca. Di aria nuova, cultura, buoni libri, e della potenza dei sogni.

(Immagini tratte dalla pagina Facebook della libreria Sopra la Penna)

STORIE DI LIBRI E LIBRERIE:

 

 

Share

Nessun commento presente

Che ne pensi?