Neve nel deserto | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Deserto imbiancato in Arabia Saudita: il panorama inusuale, mentre a Londra sono già fiorite le rose

Succede nel Nord Ovest dell’Arabia Saudita sui monti Madian dove la neve è arrivata fino a bassa quota. In Spagna, invece, sono già fioriti peschi e mandorli. E in Svizzera, per le gare della Coppa del mondo di sci è stato necessario ricorrere ai cannoni sparaneve

di Posted on

Un gruppo di dromedari coperti di neve e intenti a riposare su un deserto completamente bianco: l’immagine curiosa e un po’ surreale arriva dal Nord Ovest dell’Arabia Saudita e precisamente dalla regione di Tabuk dove i monti Madian si sono coperti di neve fino a bassa quota. Non è la prima volta che il territorio saudita si ritrova imbiancato: in genere però la neve si mantiene per poco tempo. Questa volta, invece, la popolazione ha avuto il tempo di ammirare per un bel poˈ questo paesaggio abbastanza inusuale, tanto che l’Ufficio meteorologico dell’Arabia Saudita ha dovuto emettere un avviso in cui consiglia ai cittadini di rimanere al caldo e soprattutto di evitare di avventurarsi al di fuori dei percorsi e delle zone sicure, in modo da evitare rischi e pericoli. 

NEVE NEL DESERTO

E mentre il deserto si tinge di bianco, nei giardini di Londra sono comparsi i primi boccioli di rose e in Spagna i peschi e i mandorli sono già in fiore. In Svizzera, addirittura, le gare della Coppa del mondo di sci dello scorso fine settimana, si sono disputate grazie ai cannoni sparaneve.

LEGGI ANCHE: Il freddo anomalo smentisce il riscaldamento globale? No, è vero esattamente il contrario

NEVE IN ARABIA SAUDITA

Una situazione alquanto anomala causata dal vertice polare che gira in senso antiorario da Ovest fino a Est. Una situazione che ha come conseguenza le temperature superiori alla media che stanno interessando l’Europa occidentale, compresa l’Italia. Il bel tempo e l’alta pressione che stanno caratterizzando il nostro Paese, ci regalano senza dubbio delle belle giornate ma non ci aiutano a risolvere il problema inquinamento nelle regioni del Centro-Nord dove i livelli di concentrazione delle polveri sottili rimangono superiori alla norma. In base alle previsioni meteo dei prossimi giorni, è previsto qualche piccolo cambiamento a partire dal prossimo venerdì quando una corrente proveniente dal Nord Atlantico potrebbe imbiancare le zone alpine centro-occidentali e portare piogge su Liguria, Emilia-Romagna, Sardegna e sulle zone costiere della Toscana e del Lazio.

(Fonte immagine di copertina: Corriere della Sera)

GLI EFFETTI DEI CAMBIAMENTI CLIMATICI:

Shares