La guida anticrisi per vivere Milano low cost | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

La guida anticrisi per vivere Milano low cost

di Posted on
Condivisioni

"Milano low cost, guida anticrisi alla città più cara d’Italia", dagli autori del blog SurviveMilano, è una guida per scoprire che a Milano si può vivere bene. Se si conoscono i posti giusti. Costa 9,90 euro ed è edita dalla BUR. Gli autori, Bruna Gherner e Luca Giorcelli, scrivono: "E’ un ottimo regalo da fare agli amici, per far scoprire loro un nuovo modo di vivere la città (che cos’altro potreste regalare con soli 9,90 euro? Un aperitivo in corso Como?)". Sembra in effetti un ottimo investimento questo libro in cui trovate oltre 300 posti e servizi per vivere meglio a Milano, con le foto che li raccontano. 

La guida è suddivisa in sezioni: "spesa", con i consigli per gli acquisti nei mercati rionali e generali, nelle cascine fuoriporta, nei negozi di prodotti sfusi, nelle torrefazioni; "biologico", con i suggerimenti per i mercatini di produttori e i negozi non esosi, a domicilio; "casa", per chi vuole fare affari nei migliori mercati delle pulci, ristrutturare la casa, aggiustare invece di comprare. Si parla ovviamente anche di "mangiare e bere fuori", con le indicazioni di trattorie, ristorantini etnici o vegetariani a basso costo. Immancabile lo spazio dedicato ai "bambini", per trovare spazi, corsi e ludoteche, cinema e teatri adatti a loro, ma anche negozi di vestiti e altri accessori per i più piccoli. Nella sezione "cultura" ci si dedica ai teatro, in cui ci si può divertire spendendo come al cinema. Infine, riguardo all "salute" si consigliano la sanità privata sociale, i consultori, il sostegno psicologico, gli erboristi, le cure naturali, ma anche i corsi di yoga, taichi, aikido. Milano è sinonimo di moda, ma anche questa può essere low cost. Nelle pagine "fashion" ecco dove trovare vestiti vintage (ma a buon prezzo), sartorie oneste, gioielli belli ma non preziosi. 

"Milano low cost per noi significa imparare a spendere meno senza lesinare sulla qualità – scrivono ancora gli autori di SurviveMilano – Spendere meno ma spendere meglio, conoscendo i posti giusti, i più amati dai nostri lettori. Insomma, i posti che coniugano qualità, risparmio e passione".