In Kenya vogliono piantare 15 miliardi di alberi

L’obiettivo è di tagliare il traguardo entro il 2032. La spinta decisiva delle associazioni ambientaliste sul territorio.

Il Kenya vuole dare una lezione a tutto il mondo in materia di alberi, e il governo ha deciso di raggiungere il traguardo di quindici miliardi di piante, messe a dimora in tutto il paese, entro il 2032.

IN KENYA VOGLIONO PIANTARE 15 MILIARDI DI ALBERI

Con una piantumazione così massiccia, il governo del Kenya prova a dare una risposta concreta alla deforestazione selvaggia e alla stessa crisi climatica. In Kenya le foreste rappresentano un patrimonio prezioso, e coprono quasi il 9 per cento del territorio nazionale.

 Ma non è soltanto la politica a scendere in campo per piantare alberi: semmai arriva dopo l’attività di una rete di volontari attivissimi da anni in tutto il paese. Il leader di questo movimento, nato dal basso e cresciuto a macchia d’olio, è Francis Kavisu, fondatore dell’organizzazione We the trees. In pochi anni Francis è riuscito a fare il suo maxi-vivaio con 285 piantine di specie indigene di alberi, anche a rischio scomparsa, donate alle famiglie che ne facevano richiesta. Il governo kenyota ha capito che rischiava di farsi scavalcare dall’organizzazione di Kavisu e ha deciso così di annunciare l’istituzione di una Giornata nazionale dedicata agli alberi (il 13 novembre) e un programma con l’obiettivo di piantare quindici miliardi di alberi entro il 2032. 

Fonte immagine: The-star.co.ke

PERCHÉ GLI ALBERI SONO COSÌ IMPORTANTI:

KuBet
KUBet - Trò chơi đánh bài đỉnh cao trên hệ điều hành Android
Torna in alto