Questo sito contribuisce all'audience di

Caffè in capsule, ad Amburgo è vietato negli edifici pubblici

La decisione nasce dall’idea di ridurre i rifiuti e gli sprechi di materiale. In una capsula ci sono tre grammi di imballaggi ogni sei grammi di caffè. Troppo. Ma esiste anche la possibilità del riciclo.

di Posted on
Condivisioni

INQUINAMENTO CAPSULE CAFFÈ –

La decisione è molto forte, e ha fatto discutere la stampa tedesca. Nella città di Amburgo l’amministrazione comunale ha deciso di vietare l’uso di caffè in capsule negli edifici pubblici. Il motivo? La riduzione dei rifiuti. Nelle capsule, infatti, ci sono tre grammi di imballaggi ogni sei grammi di caffè.

LEGGI ANCHE: Come ricaricare le capsule del caffè per fare nuovi caffè

CAPSULE CAFFÈ AMBURGO –

In Germania un caffè su otto è fatto con una capsula, e la moda delle monoporzioni è sempre stata molto criticata dalle associazioni ambientaliste. Alimentano sprechi, è questa l’obiezione di fondo, e causano inquinamento da plastica e da alluminio. Entrambe le sostanze sono contenute nelle capsule di caffè, e ciò le rende difficili da riciclare.

A livello europeo, le capsule valgono un terzo del mercato del caffè, per un totale di 18 miliardi di euro. Un valore destinato a crescere, tanto che secondo le previsioni entro il 2020 i consumatori di caffè in capsule in Europa potrebbero superare quelli delle bustine di tè.

CAPSULE CAFFÈ BIODEGRADABILI –

Diverse aziende che producono il caffè in capsule si sono poste però il problema dello spreco, e hanno così innovato il prodotto, con capsule biodegradabili. Ottime da riciclare. Ma secondo l’autorità di Amburgo riciclare non basta, per ridurre i rifiuti bisogna agire a monte, ed evitarli in partenza.

PER APPROFONDIRE: Fondi di caffè, come riutilizzarli per la cura del giardino e dell’orto