Questo sito contribuisce all'audience di

Incidenti d’auto, un terzo avvengono per il cellulare

Una ricerca negli Stati Uniti conferma la gravità delle distrazioni che nascono guidando mentre si conversa con il telefonino. Eppure in Italia esiste una legge che lo vieta: ma quanti la rispettano?

di Posted on
Condivisioni

INCIDENTI STRADALI PER CELLULARE –

Anche una semplice e veloce distrazione quando siamo al volante, anche la più banale, può essere fatale. Uno studio realizzato negli Stati Uniti ha esaminato il comportamento di circa 4mila automobilisti, per capire quali sono le cause più diffuse degli incidenti.

LEGGI ANCHE: Città slow traffic, una soluzione per ridurre emissioni e incidenti

INCIDENTI STRADALI CAUSATI DAL CELLULARE –

Ovviamente, al primo posto ci sono le non buone condizioni psicofisiche. Ovvero il guidatore che ha assunto droga, ha bevuto troppo, è stanco. Ma subito dopo, per l’equivalente di un terzo degli scontri fatali, ci sono le distrazioni, alimentate dall’uso del cellulare.

Ci capita spesso di vedere un guidatore che parla al telefonino, mentre sterza o mentre fa un soprasso. E urla per farsi sentire dall’interlocutore. Nonostante la legge vieti questo comportamento e imponga comunque l’uso degli auricolari per le conversazioni durante la guida. A volte, basta solo provare a comporre un numero di telefono per distrarsi. Quindi la cosa migliore è rinunciare sempre e comunque  ai cellulari mentre si guida.

PER APPROFONDIRE: Cellulare mentre si guida, siamo al record di incidenti

LEGGI ANCHE: