Giornale che diventa pianta - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Dal Giappone arriva il quotidiano che si pianta: dalla sua carta nascono fiori ed erbe aromatiche

Un giornale stampato su un mix di acqua, carta riciclata e semi di fiori o erbe aromatiche. Una volta sminuzzato e interrato, in due settimane fiorisce. Si chiama Green Newspaper, ed è verde di nome e di fatto

Condivisioni

Dai giornali nascono fiori. Per parafrasare De Andrè, ma anche in senso letterale.

Dal Giappone, infatti, arriva il giornale completamente biodegradabile, che non soltanto si dissolve nel terreno ma addirittura dalla sua decomposizione fa nascere piantine ed erbe aromatiche.

LEGGI ANCHE: Carta che nasce dagli scarti di frutta e verdura. La fabbrica numero uno in Europa è a Vicenza (foto)

GIORNALE CHE DIVENTA PIANTA

Il Green Newspaper, questa è la sua testata, è prodotto e stampato su una particolare carta che, nel paese del Sol Levante, è in commercio già da qualche anno, ed è composta da un mix di carta riciclata, mix di carta riciclata, acqua e piccoli semi di fiori o piante aromatiche, che si può realizzare anche in casa.

Il fatto di utilizzarla per produrre un quotidiano con una tiratura di oltre 4 milioni di copie al giorno in tutto il Paese rende l’intuizione dell’ agenzia pubblicitaria Dentsu Inc., consulente del gruppo editoriale The Mainichi Newspapers, particolarmente felice. Il quotidiano amico dell’ambiente è pensato per essere, come detto, completamente ecosostenibile. A partire dall’inchiostro, fatto con semplici sostanze naturali, fino ad arrivare alla carta, che già prima di essere mescolata con acqua e semi, è un impasto derivante dal riciclo degli imballaggi in carta e da altri magazine, quotidiani, volantini e pubblicazioni.

GIORNALE BIODEGRADABILE

D’altronde, il quotidiano verde è verde per davvero: non solo è biodegradabile al 100%, ma è in grado, una volta sminuzzato e interrato in un vasetto o in un’aiuola, di far fiorire piante, fiori ed erbe aromatiche nel giro di poche settimane.

L’idea è inserita all’interno di un progetto di sensibilizzazione della popolazione sulle tematiche ambientali che mira a smuovere il mondo dell’editoria cartacea verso una maggiore consapevolezza del rispetto per l’ambiente e verso l’utilizzo di carta riciclata, biodegradabile, col minore impatto possibile. Il ciclo di vita di magazine, quotidiani e di tutti i prodotti editoriali venduti in edicola è generalmente brevissimo, quindi nell’ottica della riduzione delle emissioni di anidride carbonica è importante riciclare la carta e non sprecare. Non tagliare gli alberi, ma piantarli.

GREEN NEWSPAPER GIAPPONE

La testata, sorellina minore del ben più letto e venduto The Mainichi Shimbunsha è di proprietà di un gruppo editoriale dalla grande responsabilità ambientale, già impegnato in progetti in questa direzione, come le donazioni per portare acqua potabile alle popolazioni che nel mondo soffrono la sete e la siccità.

(Immagine in evidenza tratta dal sito Lifegate)

INVENZIONI CHE AMANO L’AMBIENTE: