Questo sito contribuisce all'audience di

Giallo al McDonald’s

di Posted on
Condivisioni

Bruciore agli occhi, fastidio alla gola, respiro mozzo, fitte di nausea: malessere e apprensione sono piombati tra i clienti di un affollato fast food della catena McDonald’s a Torino, nella centralissima piazza Statuto, poco dopo le 18.

In sette sono stati portati al pronto soccorso dell’ospedale Maria Vittoria, anche se i controlli non hanno appurato niente di grave. Il problema è stabilire cosa ha provocato tanto disagio e tanto trambusto. L’ipotesi più probabile è quella della goliardia o del vandalismo: qualcuno dovrebbe avere sparso della sostanza urticante nel locale.

Quando i vigili del fuoco sono stati chiamati si era pensato ad un principio di incendio: almeno una ventina di avventori si era precipitata in strada all’improvviso in preda a disturbi che facevano pensare all’inalazione di fumo. Si è scoperto che non era andato a fuoco niente. In ogni caso il traffico è stato bloccato e deviato, e sul posto è stato allestito un presidio sanitario di prima accoglienza in un autobus messo a disposizione dalla Gtt, l’azienda che gestisce i trasporti pubblici.

La caccia alla causa non ha ancora dato risultati definitivi. Il gestore del locale ha escluso la reazione chimica di qualche detergente: nessuno stava facendo le pulizie. I vigili del fuoco del nucleo Nbcr, specializzato in rilevamenti biologici, hanno lavorato per ore: si pensava che i miasmi uscissero dal condizionatore, ma l’impianto è stato spento e riattivato senza che si notasse niente di insolito. Allora ha ripreso corpo l’opzione vandalica.

Si è parlato del getto di una fiala urticante, ma sul pavimento non c’erano cocci o frammenti di vetro. È possibile, quindi, che si sia trattato di uno spray. Del caso si sta occupando la polizia.