Farmacie vegetariane - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Farmacie vegane e vegetariane, sono più di 300. Ma attenti alle speculazioni

Un fenomeno legato al boom della popolazione dei vegani e dei vegetariani. Le medicine, però , bisogna prenderle solo quando dice il medico. E niente marketing per prodotti inutili, come gli integratori alimentari

di Posted on

FARMACIE VEGETARIANE –

Il boom era immaginabile. Con la crescita esplosiva in Italia dei vegetariani e dei vegani, c’era da aspettarsi il successo della formula della «farmacia vegana». Ovvero un luogo dove ci sono dei farmacisti in grado di offrire una loro consulenza specifica a persone abituate a diete vegetariane e vegane.

LEGGI ANCHE: A Milano la prima farmacia vegana: il 5 marzo l’inaugurazione

FARMACIE VEGANE –

La rete è molto cresciuta, e siamo già ad oltre 300 punti vendita raccolti in tutta Italia attorno al sito Pharmavegana, dove è possibile localizzare la farmacia vegana e vegetariana più vicina alla propria abitazione. E la crescita ha compreso anche alcuni corsi di formazione che questi farmacisti hanno dovuto fare per poter ottenere un bollino speciale da mostrare nei loro punti vendita.

PRODOTTI VEGANI IN FARMACIA –

Tutto comprensibile. Ed è anche giusto che vegetariani e vegani possano ricevere utili informazioni nella rete farmaceutica. Con tre avvertenze, però. La prima: non confondiamo uno stile di vita con le necessità della medicina, e quando servono cure non bisogna rivolgersi al farmacista, ma al medico. E poi, se necessario e se c’è una prescrizione (quando è obbligatoria), andare dal farmacista. Seconda avvertenza: attenzione a non cadere nella trappola della farmacia-bazar, dove pur di vendere prodotti, vecchi e nuovi, medicinali e non, ci si allarga perfino in competenze piuttosto generiche. In questo caso, più che difendere la propria scelta di vegetariani e di vegani altro non si farebbe che sprecare denaro. Terzo: ci auguriamo che i farmacisti del nuovo network siano sempre responsabili e attenti. Per quanto ci riguarda, e lo abbiamo scritto più volte, noi siamo contrari all’uso e all’abuso degli integratori alimentari. Uno spreco assoluto, rispetto a tanti, sani e naturali prodotti offerti gratis da Madre Natura.

PER APPROFONDIRE: Medicine di fascia C: alla fine ha vinto la lobby del farmaco

Shares