Questo sito contribuisce all'audience di

Abbonamenti in palestra e nei servizi, quando diventano uno spreco di denaro

Non sempre conviene scegliere un pagamento lungo e anticipato, con il miraggio dello sconto. Per esempio in alcuni casi degli abbonamenti in palestra. E attenzione al trucco di farci spendere di più: come consumatori sanno tutto di noi.

di Posted on
Condivisioni

CONVENIENZA ABBONAMENTO PALESTRA

Tutti abbiamo un abbonamento a qualcosa. Teatro, mezzi pubblici, palestra, scuole di danza, e così via. Ma nessuno di noi si fa una domanda molto semplice: abbonarsi conviene sempre? O qualche volta si rischia di sprecare soldi? Il caso più evidente è quello dell’attività fisica e del fitness che milioni di italiani ormai hanno preso l’abitudine di fare mediante l’iscrizione, con abbonamento appunto, a una palestra.

A conti fatti, sembrerebbe infatti che l’abbonamento in palestra non è proprio conveniente. Un esempio su tutti: negli Stati Uniti, in media, si va in palestra circa 5 volte al mese; queste 5 volte vengono pagate tramite abbonamenti che, così, vengono a costare 17 dollari a ingresso. Bene, anzi no. Perché se i consumatori si recassero in palestra senza abbonamento, pagherebbero solamente 10 dollari a ingresso, cioè quasi la metà. Il caso è esemplificativo: l’abbonamento diventa così non solo una sorta di schiavitù che (quasi) ci costringe ad andare in quella struttura, e, addirittura, può risultare meno conveniente rispetto a degli ingressi comprati singolarmente.

LEGGI ANCHE: Come scegliere lo sport giusto per i bambini, dal calcio al tennis, anche in base all’età (Foto)

CONVENIENZA ABBONAMENTI

Quello degli abbonamenti in palestra è un caso lampante di come i grandi produttori riescano a intercettare i comportamenti dei consumatori e a condizionarli. A tal proposito, il premio Nobel per l’economia George Akerlof ha denunciato un vero e proprio “spionaggio” nei confronti dei consumatori, sui quali vengono costruiti dei veri e propri dossier digitali che, se sfruttati bene, riescono a orientarne i comportamenti d’acquisto e i consumi.

LE MIGLIORI GINNASTICHE NATURALI:

LEGGI ANCHE: