Questo sito contribuisce all'audience di

Come si sceglie la carta di credito piu’ conveniente?

Condivisioni

Gestire i propri soldi senza sprechi è la prima regola del buon risparmiatore: ecco perché è importante scegliere una carta di credito che unisca un buon servizio a costi di gestione ridotti.

SuperMoney, portale per il confronto delle carte di credito, ci spiega pregi e difetti dei diversi tipi di carte di pagamento. La classica carta a saldo prevede l’addebito delle spese in un’unica soluzione il mese successivo a quello di utilizzo. È adatta a chi ha un conto corrente d’appoggio e utilizza la carta di credito abbastanza spesso, ma attenzione a non finire “in rosso” sul conto.

Questo rischio non si corre con una carta prepagata, che può essere ricaricata in base alle proprie esigenze: si tratta di una carta facile da ottenere, con costi ridotti e che non necessita di un conto corrente d’appoggio. Attenzione però ai costi di ricarica, addebitati ogni volta che si versa denaro nella carta.

Le carte revolving consentono di spendere somme superiori alla propria disponibilità grazie a una sorta di prestito incorporato, ma i tassi di interesse sulle somme concesse a credito sono molto elevati. Infine c’è la carta-conto, una prepagata dotata di codice Iban che può essere utilizzata al posto del conto corrente, con costi ridotti.