Come scegliere i colori per l'ufficio - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Come scegliere i colori per l’ufficio

Il blu aumenta la memoria e la concentrazione. Il verde è particolarmente rilassante: usate le piante. Il rosso e il grigio aiutano a non distrarsi.

COME SCEGLIERE I COLORI PER L’UFFICIO

L’ufficio è il luogo in cui trascorriamo la maggior parte delle ore della giornata e per questo è fondamentale creare un clima piacevole e rilassante. Ed efficace sul piano del rendimento. Esiste perfino una medicina alternativa, la cromoterapia, che si serve proprio dei colori per dare il massimo equilibrio al corpo e alla mente. Il progetto Now We Work dello studio di architettura Il Prisma di Milano, in collaborazione con il Politecnico e l’Università Cattolica di Milano, indica i colori giusti per ciascun tipo di obiettivo. Vediamoli.

LEGGI ANCHE: Come avere una scrivania ordinata, 5 regole per non sprecare tempo in ufficio

  • BLU PER LA MEMORIA

È il colore più adatto per avere i migliori risultati sul lavoro: non induce affaticamento cognitivo ed è rilassante. Inoltre bastano pochi tocchi di blu dalle parti della scrivania per aumentare la memoria e la concentrazione durante il lavoro. Infine il blu rallenta il battito cardiaco e la respirazione.

  • VERDE PER RILASSARSI

Utilizzate le piante per cogliere gli effetti del verde in ufficio. Vedrete come ne beneficerà la vostra memoria e la stessa capacità di apprendimento: utilizzatelo in particolare negli spazi dedicati alla lettura o allo studio di documenti. Il verde ha una forte azione rilassante.

  • ROSSO E GRIGIO PER CONCENTRARSI

Sono due colori che servono a migliorare la capacità di focalizzare l’attenzione su una specifica attività. Specie se dovete dedicarsi a un compito che non ammette distrazioni.

Infine, attenzione alle luci: gli esperti milanesi ci ricordano, per esempio, che gli arredi in legno e le luci calde aiutano per attività individuali, ma sono meno efficaci quando bisogna tenere una riunione collegiale.

PER APPROFONDIRE: In ufficio con il proprio cane, ecco le aziende italiane in cui è possibile

COME COLORARE L’UFFICIO

Per colorare un ufficio avete tre possibilità. Colori caldi (rosso, arancione e giallo) che portano energia, fisica e mentale, e anche una forma di eccitazione e di voglia di fare. Insieme agli altri. Non esagerate con il rosso che può risultare aggressivo e invadente: non a caso è il colore che indica il pericolo. Il giallo porta allegria e abbassa la sonnolenza. Anche l’arancione è un colore allegro, ma piuttosto infantile. Poi ci sono i colori freddi (blu, azzurro, viola, verde). In particolare il blu è l’opposto del rosso, ma ispira fiducia e affidabilità; il verde porta armonia, anche se può stufare; il viola è la tinta della fantasia e l’azzurro del benessere fisico e mentale. I colori neutri (bianco, nero e grigio) sommano eleganza ad alcuni specifici segnali. Il bianco è luminoso e fresco; il nero esprime autorevolezza e prestigio; il grigio, molto di moda, favorisce la concentrazione. Il marrone è la tinta della concretezza.
COSA SAPERE SUI COLORI:
Share

<