Questo sito contribuisce all'audience di

Donne in bici, parte un Giro d’Italia per ricordare l’ unica donna che ha sfidato gli uomini

Il progetto si chiama Cicliste per caso: due donne girano l’Italia in bici e ricordano Alfonsina Strada, prima e unica concorrente donna al Giro d’Italia. Nel 1924! E così, tappa dopo tappa, parlano anche di pari opportunità...

di Posted on
Condivisioni

CICLISTE PER CASO –

Il titolo del progetto è Cicliste per caso, ma di casuale non c’è assolutamente nulla. Lunedì 6 giugno è partito da Milano un Giro d’Italia al femminile, che potrà anche essere seguito, tappa dopo tappa, per 1.650 chilometri, sul blog ciclistepercaso.com

LEGGI ANCHE: Donne in bici, il documentario che racconta una storia di libertà

GIRO D’ITALIA AL FEMMINILE –

Silvia Gottardi, ex campionessa di pallacanestro e regista del film sul basket femminile intitolato She got game, e Linda Ronzoni, graphic designer, con la collaborazione della federazione amici della bicicletta, gireranno tutta la Penisola in bici per ricordare Alfonsina Strada, la prima e unica donna che ha gareggiato al Giro d’Italia. Pensate: era l’anno di grazia 1924.

SILVIA GOTTARDI E LINDA RONZONI –

Ma Silvia e Linda non si limiteranno a ricordare una donna in bici entrata nella leggenda, coglieranno anche l’occasione per parlare, tappa dopo tappa, di pari opportunità attraverso lo sport, l’arte visiva, il cinema e la musica. Un modo per ricordare come le donne siano ancora emarginate e spesso di discriminate. Perfino in bicicletta.

(L’immagine di copertina è tratta dal blog Cicliste per caso, dedicato al progetto)

PER APPROFONDIRE: I benefici della bicicletta, fa bene anche all’anima