Questo sito contribuisce all'audience di

Caffè in campo, il progetto che sperimenta l’economia circolare nel Parco agricolo Sud Milano

Un progetto che rivaluta lo scarto e lo riutilizza come risorsa per concimare le terre produttive e aiutare le comunità locali ad avvicinarsi alla Strategia Rifiuti Zero. Giovedì 27 novembre la presentazione dell’iniziativa.

di Posted on
Condivisioni

CAFFÈ IN CAMPO –

Torniamo a parlare di recupero e riutilizzo dei fondi del caffè per presentarvi il progetto pilota “Caffè in campo”, ideato dall’associazione di innovazione ambientale Venti Sostenibili e che, nel Parco agricolo Sud Milano, impegna un network di 12 comuni, aziende, associazioni e imprese sociali con l’obiettivo di favorire l’economia circolare, un tipo di economia rigenerativa in cui lo scarto viene considerato risorsa e reimmesso nel ciclo produttivo.

LEGGI ANCHE: Fondi di caffè per ricavare pellet e fertilizzanti. E per eliminare uno spreco

IL PROGETTO CAFFÈ IN CAMPO DELL’ASSOCIAZIONE VENTI SOSTENIBILI –

In particolare, attraverso “Caffè in campo”, enti pubblici, gestori di esercizi commerciali, imprese agricole e sociali e associazioni non profit si impegnano a portare i fondi di caffè in campagna per concimare le terre produttive e aiutare le comunità locali ad avvicinarsi alla Strategia Rifiuti Zero, ottimizzando la gestione dei rifiuti e diminuendo la quantità di indifferenziato.

Il progetto verrà presentato giovedì 27 novembre alle ore 11e30 presso la Sala consigliare del Comune di Rosate, via Vittorio Veneto 2: l’evento rientra all’interno delle manifestazioni previste nell’ambito della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti in programma in tutta Europa fino al 30 novembre 2014.

COME RILANCIARE L’ECONOMIA CIRCOLARE –

Un progetto importante per rilanciare l’economia green e tutti i suoi vantaggi: secondo la Commissione europea passare da un’economia di tipo lineare come quella attuale a una di tipo circolare creerebbe 580mila nuovi posti di lavoro. Un modello che ridurrebbe anche l’impatto ambientale e le emissioni di gas a effetto serra: le misure approvate in sede europea prevedono il riciclaggio del 70 per cento dei rifiuti urbani e dell’80 per cento dei rifiuti di imballaggio entro il 2030 e, a partire dal 2025, il divieto di collocare in discarica i rifiuti riciclabili.

In linea con lo spirito del progetto, al termine della conferenza di presentazione, a tutti i partecipanti verrà offerto il caffè espresso prodotto dalla Sevengrams, una società avviata nel 2009 da quattro giovani sorelle appartenenti ad una famiglia con una lunga tradizione nel mondo del caffè.

(L’immagine è tratta dalla pagina Facebook dedicata al progetto Caffè in campo)

PER APPROFONDIRE: La lotta agli sprechi alimentari al centro della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti