Biodistretto etrusco-romano l'alleanza per fiumi e coste - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Biodistretto nella regione Lazio, l’alleanza vincente tra istituzioni, associazioni e cittadini

Le aree del progetto sono i comuni di Fiumicino e Cerveteri. Si punta alla cura del territorio, ma anche a un'economia locale molto competitiva. Sotto il segno della sostenibilità e della qualità

di Posted on

Riqualificare e valorizzare le coste e i fiumi dei comuni di Cerveteri e Fiumicino attraverso una triangolazione particolarmente efficace, quella: istituzioni-associazioni-cittadini. È l’obiettivo del Comitato Promotore del Biodistretto Etrusco-Romano che, grazie a una serie di azionicoordinate e partecipate, ha lo scopo di mettere in campo soluzioni efficaci perdare nuova linfa a questi territori non solo a livello paesaggistico ma anche socio-economico ed ecologico. Per riuscirci è stato ideato un programma di azioni concrete a tutela del Biodistretto Etrusco-Romano, anche attraverso la partecipazione all’avviso pubblico della Regione Lazio “Sostegno al processo per la sottoscrizione dei Contratti di Fiume”.

BIODISTRETTO ETRUSCO-ROMANO

Dal programma nascerà il “Contratto di Paesaggio, Costa e Fiumi Etrusco-Romano”, che venerdì 30 agosto verrà discusso alle ore 17 presso il Centro Anziani di Fregene – via Porto Conte, n°2. Tra i promotori dell’evento: il Comitato Promotore del Biodistretto Etrusco-Romano, la Fondazione Catalano e l’Associazione Forum Plinianum. All’evento parteciperanno, tra gli altri, l’Assessora Flavia Calciolari del Comune di Fiumicino, Claudio Caramadre in rappresentanza del Comitato Promotore del Biodistretto Etrusco-Romano e Loris Pietrelli dell’Associazione Forum Plinianum che descriverà nel dettaglio lo studio del progetto.

LEGGI ANCHE: Pesci rossi, non liberateli mai nei fiumi o nei laghi. Distruggono l’ambiente e fanno danni enormi

BIODISTRETTO NEL LAZIO

L’adesione al Manifesto d’intenti del “Contratto di Paesaggio, Costa e Fiumi Etrusco-Romano” avverrà su base volontaria e avrà l’obiettivo di siglare un “patto” tra realtà eterogenee per trasformare l’opportunità offerta dalla Regione Lazio in un vero e proprio motore economico ed identitario di questo territorio della regione Lazio.

Nei prossimi giorni, fanno sapere i promotori, sarà anche possibile condividere e sottoscrivere il Manifesto d’intenti presso la Casa della Partecipazione di Maccarese (Via del Buttero, n°10).

ESEMPI DI RINASCITA URBANA 

A Torino il degrado urbano si combatte con l’arte grazie a un condominio-museo (foto)

A Barcellona i micro giardini autogestiti dai cittadini per combattere il degrado (Video)

Wake up Roma, per combattere il degrado della capitale insieme

A Udine i cittadini segnalano sul web i punti di degrado della loro città

Immigrati a lavoro, la storia di Samuel e Ibrahima. Spazzini nella cloaca romana, pagati dai cittadini (video)

Shares