Questo sito contribuisce all'audience di

Bike sharing per bambini: a Parigi “p’tits vélib”, il primo servizio al mondo

Nella capitale francese da giugno c'è il servizio chiamato "p'tits vélib": 300 biciclette di quattro diverse dimensioni sono a disposizione dei più piccoli

di Posted on
Condivisioni

BIKE SHARING PARIGIDal 18 giugno la città di Parigi ha lanciato, per prima al mondo, dopo quello per gli adulti, anche il servizio di bici in affitto per bambini. Il sistema di bike sharing, chiamato “p’tits vélib“, dispone di 300 biciclette, di dimensioni diverse, con o senza rotelle, destinate ai piccoli dai 2 ai 10 anni. Il modello ricalca in misura ridotta il “Vélib” per adulti, che la capitale francese lanciò nel 2007, con 10mila bici e 750 stazioni automatiche.

LEGGI ANCHE: Al lavoro in bicicletta, in Francia c’è anche un contributo dello Stato

I mini Vélib per bambini sono disponibili in cinque siti, come il parco di Vincennes e Boulogne, sui lungosenna pedonali e lungo i canali. Ogni veicolo è dotato di cestino e di caschetto di sicurezza per la testa del bambino.

SERVIZIO BIKE SHARING – Il servizio è stato sostenuto dal nuovo sindaco di Parigi, Anne Hidalgo. L’obiettivo è di allevare generazioni di cittadini sempre meno dipendenti dalle auto e quindi meno inquinanti.

PER SAPERNE DI PIU’: Da Parigi a Londra in bici, un sogno su due ruote lungo 400 chilometri

Ogni anno a Parigi 250 persone sono iscritte come abbonati al servizio e ogni giorno sui 700 km di piste ciclabili si registrano 110-130mila locazioni. In 7 anni buona parte della popolazione si è spostata verso questi sistema di mobilità eco. Vélib comprende anche un programma d’incentivazione alla sostenibilità, chiamato Cité Green, che verrà proposto adesso anche ai bambini. Come funziona? Più si pedala e più si vince: con 200 punti, per esempio, si hanno 10 euro di buono-sconto in un negozio di abbigliamento ecologico, di giocattoli o da Amazon.