Bagaglio smarrito, ecco cosa fare - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Bagaglio smarrito, ecco i consigli su cosa fare e a chi rivolgersi per risolvere il problema

Come comportarsi e a chi rivolgersi nel caso la compagnia aerea perda le nostre valige, con i consigli utili di Federconsumatori

Condivisioni

BAGAGLIO SMARRITO –

Aspettate tutto l’anno le ferie per rilassarvi e staccare la spina da preoccupazione e stress. Talvolta però accade che mala sorte e qualche compagnia aerea poco efficiente vi guasti le feste smarrendovi il bagaglio. Ecco alcune istruzioni, stilate da Federconsumatori, per sapere come comportarsi in questa spiacevole situazione. Per prima cosa mantenete la calma e vedrete che, seppur con qualche difficoltà, riuscirete a riabbracciare la vostra valigia.

PER APPROFONDIRE: Come organizzare bene la valigia (VIDEO)

BAGAGLIO SMARRITO COSA FARE –

  • Se al termine di un volo il vostro bagaglio non compare sul nastro trasportatore e quindi risulta smarrito, avete diritto ad un rimborso.
  • Prima ancora di uscire dall’aeroporto dovete recarvi all’Ufficio oggetti smarriti (Lost and found) muniti di biglietto aereo e scontrino bagagli e qui compilare l’apposito modulo PIR (Property Irregurarity Report) descrivendo con la maggior precisione possibile le vostre valigie.

LEGGI ANCHE: Come viaggiare solo con il bagaglio a mano. Più risparmio e meno rischi

BAGAGLIO SMARRITO RISARCIMENTO DANNI –

Di solito, l’80% dei bagagli smarriti viene ritrovato entro 24 ore, il restante 20% entro 3 giorni.

  • Trascorse le prime 24 ore, se il bagaglio smarrito non è stato ancora rintracciato e voi non siete residenti in quel luogo, alcune compagnie vi daranno subito una certa cifra per le piccole spese urgenti (spazzolino da denti, rasoio, pigiama ecc. Conservate gli scontrini degli acquisti effettuati).
  • Per il bagaglio definitivamente smarrito, danneggiato, o consegnato in ritardo si ha diritto a un risarcimento massimo di circa 1.200 euro per voli assicurati da compagnie UE in tutto il mondo.
  • Per quanto riguarda invece compagnie aeree che non aderiscono alla Convenzione di Montreal del 1999, in caso di smarrimento o danneggiamento del bagaglio è previsto un risarcimento fino a 20 euro per kg per arrivare fino a un massimo di 388 euro solo nel caso in cui il danno sia imputabile alla compagnia aerea.
  • I danni, pena la decadenza, devono essere denunciati alla compagnia entro 7 gg. in caso di danneggiamento del bagaglio, entro 21 giorni per ritardata consegna.
  • Ricordate che esistono polizze assicurative contro il furto e la perdita dei bagagli che permettono – a fronte di un esiguo premio- di avere indennizzi superiori a quelli offerti dalle compagnie aeree, di navigazione o ferroviarie. Suggeriamo inoltre di pagare eventualmente il biglietto con una carta di credito che abbia un’assicurazione incorporata (prevista dalle carte di credito più diffuse).
  • Per quanto riguarda i voli aerei è inoltre possibile, al momento del check-in, chiedere di usufruire della “Dichiarazione di valore” (valida solo per i viaggi interamente effettuati con la stessa Ccmpagnia) che permette di elevare il limite di responsabilità del bagaglio registrato.

PER SAPERNE DI PIÙ: Fare la valigia senza stropicciare i vestiti: la piegatura a pacchetto

1 Comment
  • A proposito di viaggi, permettetemi di evidenziare il legame di nonsprecare.it con il mio sito il cui motto e’:

    chiedete ai passeggeri di un aereo, quanto hanno pagato il loro biglietto, vi accorgerete che ognuno ha pagato un prezzo diverso.
    Se volete far parte di quelli che hanno pagato di meno, FabTRAVEL vi spiega come fare.
    http://fabtravel.altervista.org