Sign up with your email address to be the first to know about new products, VIP offers, blog features & more.
[mc4wp_form id="5505"]
Questo sito contribuisce all'audience di

La mensa scolastica che, evitando gli sprechi, sfama sessanta famiglie in difficoltà

L’istituto primario "Marconi" di Grassina, in provincia di Firenze, grazie alla collaborazione della società di ristorazione del Comune e della Caritas locale, ogni giorni riesce a risparmiare tre pasti per ognuna delle sue dodici classi. Cibo che il sabato viene distribuito, istaurando un circolo virtuoso di sostenibilità e solidarietà

di Posted on
Condivisioni

RISPARMIO ALIMENTARE SCUOLA BAGNO A RIPOLI

Una scuola elementare, una sola, eliminando lo spreco del cibo della mensa, che avanza e puntualmente finisce nell’immondizia, riesce a dare pranzo e cena a 60 famiglie povere della zona. Sembra un miracolo, ma è una storia vera: con un meccanismo di riutilizzo del cibo altrimenti sprecato molto semplice e molto efficace. E con quattro soggetti in campo: i professori della scuola, le famiglie, la società che si occupa della ristorazione e la Caritas con i suoi volontari. Siamo a Bagno a Ripoli, in provincia di Firenze, dove la scuola elementare “Marconi” di Grassina riesce a risparmiare molto cibo, sfamando chi altrimenti avrebbe difficoltà a procurarsene.

LEGGI ANCHE: Ad Asti una mensa scolastica “zero spreco” insegna ai bambini a dare valore al cibo

CIBO MENSA SCOLASTICA

Il circolo virtuoso messo in campo da questa scuola primaria è tanto semplice quanto efficace. La raccolta dei pasti in eccedenza viene effettuata dagli operatori della Siaf ma anche dai genitori-volontari che, a turni, hanno deciso di impegnarsi in prima persona per il bene della comunità. Così ogni giorno i circa 270 alunni, divisi in 12 classi della Marconi, riescono in un piccolo miracolo. Ogni classe, infatti, risparmia giornalmente circa tre porzioni, tra primi e secondi piatti, che moltiplicati per l’interno anno scolastico hanno consentito di ridistribuire circa 8900 porzioni avanzate.

RECUPERO CIBO MENSA

I pasti che vengono messi da parte sono quelli che non sono stati sporzionati e che sono rimasti intatti nel loro contenitore. Una volta raccolto, il cibo viene etichettato, la temperatura viene abbattuta e viene posto in frigorifero fino al sabato mattina, quando viene distribuito presso la sede della Caritas alle famiglie più bisognose. Questo procedimento è stato reso possibile anche grazie a una raccolta fondi dal titolo significativo “Recuperiamo perché condividiamo”. L’evento, che si è tenuto nella chiesa cittadina della Pentecoste, ha visto la partecipazione di circa settecento persone che hanno raccolto quasi cinquemila euro, destinati all’acquisto di un abbattitore di temperatura, che consentirà la corretta conservazione degli alimenti.

LA CUCINA DEGLI AVANZI: RICETTE SQUISITE A COSTO ZERO 

Lista della spesa e cucina degli avanzi: ecco come combattere lo spreco di cibo

Cucinare con gli avanzi: la ricetta della salsa di mele da preparare con le bucce

Lasagna di pane, la ricetta regina della cucina con gli avanzi. A partire dal minestrone

Crocchette del bosco, un secondo piatto realizzato utilizzando gli avanzi di cucina (Foto)