Villetta pieghevole - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Connect Homes: le villette pieghevoli che si montano ovunque. Green e high-tech

Unità abitative modulari, che si fabbricano in una settimana e si mettono a terra in una ventina di giorni. A prezzi accessibili, completamente smart e tecnologiche. E, soprattutto, eco-sostenibili, fatte con materiali green e predisposte all'installazione di pannelli solari

Negli Stati Uniti il mercato immobiliare, nonostante il Covid-19, è in grande fermento. La domanda di case, rispetto al periodo pre-pandemia, è aumentata del 25 per cento, così come i prezzi al metro quadro, saliti in modo vertiginoso. Nonostante l’aumentata domanda soprattutto da parte dei consumatori Millennials, però, c’è penuria di case in vendita, condizione che affligge il mercato immobiliare statunitense da molto prima della comparsa del Covid-19, soprattutto per quanto riguarda le nuove costruzioni. Per questo molti cittadini e cittadine degli Usa si rivolgono a case modulari, prefabbricate, che richiedono pochi giorni di costruzione, minore spazio e che, spesso, hanno costi contenuti. Lo confermano, in un’intervista al The Business Insider, i tre principali produttori di case prefabbricate, Plant Prefab, Pallet e Dvele.

LEGGI ANCHE: MaDi, una casa pieghevole, in legno e vetro termico. Costa 28mila euro e si monta in due giorni (video)

VILLETTA PIEGHEVOLE

Case green, eco-sostenibili, che si integrano perfettamente nell’ambiente circostante, fatte con materiali a minore impatto ambientale, ma anche tech, le cosiddette smart-house, le case intelligenti, con impianti di domotica integrati.

Le Connect Homes, villette pieghevoli, green e lussuose con prezzi più che competitivi, stanno conquistando il mercato americano. La compagnia, con sede a San Bernardino, in California, ha l’obiettivo ambizioso di immettere sul mercato queste villette prefabbricate, compatte, luminose, con un telaio in acciaio, che si costruiscono nel tempo record di 24 giorni, abbattendo l’impatto ambientale delle costruzioni, i costi e, soprattutto limitando di molto gli imprevisti e i ritardi costruttivi.

Non si pensi, però, soltanto a prefabbricati o a casette con le ruote, meno stabili rispetto all’edilizia tradizionale: le villette di Connect Homes sono vere e proprie case abitabili e   personalizzabili per le diverse esigenze e per tutte le tasche: i modelli in tutto sono 14, che partono da un prezzo di 170 mila euro fino ad arrivare agli 800.000. Il modello più venduto è il Connect 8, da 237 metri quadrati, su due piani. Una vera e propria villa unifamiliare con tanta luce naturale e ampi spazi.

Uno degli obiettivi chiave delle Connect Homes è essere davvero green ed eco-compatibili, a partire dai materiali green fino all’efficienza energetica, passando per un processo di costruzione a bassa produzione di rifiuti.

PER APPROFONDIRE: Risparmio, sicurezza e benessere abitativo, ecco i benefici di una casa in legno (Foto)

CONNECT HOMES

L’efficienza energetica deriva dall’isolamento del tetto, delle pareti esterne, dei vetri che bloccano la maggior parte della luce UV, ma significa anche utilizzare lampade LED a risparmio energetico.  Visto che il massimo dispendio di energia deriva dai sistemi di climatizzazione, il “sistema cool roof” di queste villette riflette la maggior parte del calore generato dal sole, riducendo così i costi di climatizzazione.  Infine, è possibile chiedere di rendere la casa “pronta per il solare”, predisponendo l’installazione di pannelli solari, che attraverso cavi e inverter portano l’energia in casa.

Direttore esecutivo di Connect Homes è Greg Leung, in precedenza responsabile della pianificazione e della gestione della catena di fornitura di Apple: da questa sua esperienza arriva un prodotto che unisce l’innovazione ai vantaggi tecnologici e alla produzione “agile” di abitazioni prefabbricate dalla qualità molto alta, secondo una catena di montaggio il più possibile perfezionata. Gli ordini fioccano: vengono richieste villette modulari in località urbane, suburbane e di campagna, e Indipendentemente dalla destinazione, le unità modulari di Connect vengono consegnate per ora soltanto negli Stati Uniti, utilizzando semirimorchi, vagoni ferroviari o navi mercantili, complete per il 90 per cento, installandole con una gru.

(Immagine in evidenza tratta dal sito Connect Homes // Photocredits: Connect Homes)

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere sempre aggiornato. Clicca qui!

STORIE DI EDILIZIA ALTERNATIVA: 

 

Share

Nessun commento presente

Che ne pensi?