Viaggiare in Panda fino a Capo Nord - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Da Treviso a Capo Nord in Panda a quaranta gradi sotto zero: l’impresa di Jacopo Tonon

Un cambio di vita radicale: da operaio in fabbrica con la possibilità di un mutuo, a viaggiatore on the road. Quasi tremila chilometri in una Panda camperata per raggiungere un sogno: vivere nel paese dell'aurora boreale

Mollare tutto, cambiare vita e partire. Percorrere 2927 chilometri, metro più metro meno, da Treviso a Capo Nord, realizzando il sogno di una vita.
Roba per coraggiosi, questa, soprattutto perché il mezzo di trasporto non è dei più “ordinari”. 

LEGGI ANCHE: Rosie e Dan: basta a casa e posto fisso, adesso viaggiano in camper con i figli

VIAGGIARE IN PANDA FINO A CAPO NORD

Sì, perché Jacopo Tonon, trentenne di Roncade, in provincia di Treviso, ha deciso di puntare alla volta della Norvegia a bordo della sua Fiat Panda 900. In tasca i risparmi di anni da lavoro come operaio in una ditta della sua zona, tanta concentrazione, il giusto spirito e la necessaria forza mentale per intraprendere un viaggio così impegnativo completamente in solitaria. 

Un particolare regalo di compleanno che Jacopo ha voluto farsi per i suoi trenta anni. In un’intervista al quotidiano La Tribuna di Treviso, Tonon ha dichiarato che, davanti, aveva due scelte in antitesi: continuare a lavorare in ditta, con contratto a tempo indeterminato, prendere un mutuo e comprare una casa, oppure fare qualcosa di sconvolgente, come cambiare vita Jacopo ha scelto senza indugi, e ha iniziato ad equipaggiare la sua Panda a mo’ di camper per affrontare così tanti km in condizioni climatiche non proprio idilliache 

Partito dal Veneto il 7 gennaio, è deciso a raggiungere il punto più a Nord d’Europa, viaggiando per quasi 3000 chilometri alla scoperta di paesaggi sconosciuti, immagini da cartolina e, soprattutto di se stesso. E poi, c’è la Norvegia, luogo magico di per se’, che per Jacopo ha sempre rappresentato una meta ambita, che lo ha attratto come un magnete sin dall’adolescenza. 

PER APPROFONDIRE: La magia dell’aurora boreale: alla scoperta di uno spettacolo naturale mozzafiato, dai colori incredibili e dal suono misterioso (foto e video)

DA TREVISO A CAPO NORD

Tonon, tuttavia, non è l’unico ad aver tentato l’impresa di raggiungere la punta estrema d’Europa: qualche anno fa, un altro ragazzo italiano aveva deciso di viaggiare verso Capo Nord in auto, Stefano Tiozzo, medico bolognese di 28 anni. Chilometri e chilometri di strada per guardare l’aurora boreale, appassionato anche lui di Norvegia e Nord Europa, proprio come Jacopo. O come Luca Giannone, 26enne fotografo di Modica che ha impiegato 40 giorni ad arrivare nel punto più a nord del continente europeo in auto.

D’altro canto, cambiare vita non è una scelta che si può fare senza essere guidati dal cuore: lo stesso che Jacopo Tonon afferma di aver seguito, per fuggire alla routine e provare a inseguire i sogni. E, anche se è arrivato il 24 gennaio e ha guidato anche a meno quaranta gradi, il suo desiderio di cambiare vita è così radicale che, in Norvegia, ha deciso di stabilircisi. Durante la preparazione del suo viaggio, infatti, è entrato in contatto, quasi per caso, con un imprenditore italiano che ha conosciuto la sua storia e ha deciso di dargli un posto di lavoro nella sua azienda. Proprio in Norvegia, proprio nel luogo dell’anima di Jacopo Tonon. Sicuramente, così, il viaggio di Jacopo avrà un bel lieto fine.

(Immagine in evidenza tratta da La Tribuna di Treviso //Photocredits: La Tribuna di Treviso)

STORIE DI CHI VUOLE CAMBIARE VITA:

 

 

 

 

Shares