Tecnologia e sonno: allerta insonnia digitale - Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Tecnologia e sonno: allerta insonnia per chi utilizza smartphone e tablet prima di dormire

Non riposare bene rappresenta un grande spreco: di tempo e di salute. La privazione o la mancanza parziale di sonno comporta numerosi problemi. Vediamo in che modo gli apparecchi digitali limitano la capacità del corpo di ritemprarsi durante la notte.

Condivisioni

TECNOLOGIA E SONNO –  Giocare con lo smartphone o sentire musica con il tablet, tenere la tv accesa o il cellulare in camera, aumenta il rischio di esposizione all’insonnia digitale. Vi avevamo raccontato, appena 4 giorni fa, in questo articolo, di uno studio condotto a Boston su come le luci blu e verdi di cellulari, pc e tablet influenzino la qualità del riposo notturno. Ora, una nuova ricerca del Lighting Research center di New York collega i problemi del sonno all’utilizzo dei dispositivi tecnologici prima di andare a dormire.

I ricercatori spiegano che questo fenomeno accade a causa degli schermi retroilluminati di pc, tablet e cellulari: la luce di questi apparecchi, utilizzati prima di andare a dormire, inibisce la produzione di melatonina che serve per avere un sonno di qualità.

IL CASO: La scuola che mette i videoproiettori in classe e raddoppia le iscrizioni, succede a Villanova

Non riposare bene rappresenta un grande spreco: di tempo e di salute. Mentre dormiamo l’organismo riesce a ritemprarsi per affrontare al meglio la nuova giornata, la privazione o la mancanza parziale di sonno porta numerosi problemi di salute. Vediamo in che modo gli apparecchi digitali limitano la capacità del corpo di riposare al meglio.

LEGGI ANCHE: Tablet – i modi giusti di usarlo con i bambini

TECNOLOGIA E SONNO – Tablet e cellulari insonnia digitaleRispondere ad una mail, chattare con gli amici, andare a curiosare nei social network prima di andare a dormire sarebbe la causa scatenante dei disturbi del sonno. Restare collegati dopo cena per 2 ore con i propri apparecchi tecnologici, inibisce la produzione di melatonina del 22%. Nonostante questo tipo di informazioni, sono numerosissime le App commercializzate per risolvere l’insonnia.

Ad essere colpiti da questa difficoltà ad addormentarsi anche i bambini a cui i genitori permettono di giocare con tablet e smartphone prima di andare a letto.

A di là degli studi e delle ricerche in merito ai consigli per un sonno ristoratore, esistono delle regole universali, valide dalla notte dei tempi per rilassarsi prima di andare a dormire.

Ecco qualche semplice accorgimento utile per migliorare il sonno:

Una tisana fumante, un bel libro e una coperta avvolgente sono, da sempre, sinonimo di relax. Anche andare a letto sempre alla stessa ora e consumare pasti leggeri, a base di frutta e verdura di stagione, migliora la qualità del sonno notturno.

E invece di dare il tablet ai più piccoli prima di a letto, potreste raccontare loro una storia della buonanotte in modo che dormano sereni e tranquilli fino al mattino.insonnia digitale

PER APPROFONDIRE: Per dormire bene fate sport durante il giorno

LEGGI ANCHE: