Questo sito contribuisce all'audience di

La casa che cattura il sole a Roma è stata progettata da cinquanta studenti (Foto)

Sarà costruita ed esposta in una fabbrica di Pomezia entro la fine del mese di giugno. Poi parteciperà al premio Solar Decathlon a Dubai, dove sono in lizza 19 università internazionali. Tra le quali la Sapienza.

di Posted on
Condivisioni

SAPIENZA SOLAR DECATHLON –

Qualche volta le nostre università ci sorprendono per innovazione e ricerca. Alla Sapienza di Roma, la più grande università europea ma non certo tra le prime per i risultati didattici e accademici, cinquanta studenti di diverse facoltà stanno ultimando un progetto rivoluzionario.

LEGGI ANCHE: In Svezia la casa-serra che si riscalda con il sole e abbatte i costi di luce e gas

I CONSUMI ENERGETICI –

Una casa di cento metri quadrati, la Casa del Sole, completamente autonoma dal punto di vista dei rifornimenti energetici e all’avanguardia dal punto di vista delle dotazioni tecnologiche. Una casa a sprechi e consumi energetici pari a zero.

Il progetto della Sapienza sarà completato entro il prossimo 30 giugno, realizzato, esposto e visitabile presso un’azienda specializzata di Pomezia, e poi l’intero edificio sarà inviato al comitato organizzatore del premio Solar Decathlon, dedicato proprio all’edilizia solare.

IL PREMIO SOLAR DECATHLON –

Questo riconoscimento internazionale, il più importante al mondo nel settore, vede in competizione 19 università, dalla Cina alla Colombia, ed è stato creato dal ministero dell’Energia degli Stati Uniti per fare avanzare la ricerca nel campo delle energie rinnovabili. La prossima edizione del Premio si terrà a Dubai, ed a vincerlo potrebbero essere proprio gli studenti italiani della Sapienza.

(Le immagini sono tratte dalla pagina Facebook dedicata all’iniziativa)

PER APPROFONDIRE: Risparmio in bolletta, il dispositivo che segnala eventuali sprechi di energia