Risparmio riscaldamento con pompa di calore - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Riscaldamento domestico: come risparmiare energia e denaro con le pompe di calore

Le pompe di calore consentono di riscaldare la propria abitazione risparmiando sui costi. Ecco tutti i vantaggi che permettono di ottenere.

Condivisioni

RISPARMIO RISCALDAMENTO CON POMPA DI CALORE –

Un forte risparmio in bolletta, una puntata sulla sostenibilità visto che comunque parliamo di energie rinnovabili, l’occasione di accedere a generosi incentivi fiscali: sono questi i tre punti che inducono a prendere seriamente in considerazione un impianto per il riscaldamento domestico a base di pompe di calore. Un impianto che rappresenta, dunque, un sistema di lotta agli sprechi nei costosi consumi energetici domestici. Basti pensare, per esempio, che da 1 KWh di energia elettrica si producono fino a 5 KWh di energia termica: l’energia ottenuta è quindi superiore a quella che poi viene utilizzata.

LEGGI ANCHE: I consigli per riscaldare casa senza sprechi e per affrontare l’inverno in modo ecosostenibile

COSA SONO E COME FUNZIONANO LE POMPE DI CALORE –

Si tratta di dispositivi in grado di prelevare calore dall’ambiente esterno, innalzarne la temperatura e poi trasferirlo agli ambienti interni di un’abitazione, riscaldandola. Per attuare questa operazione le pompe di calore sfruttano l’energia elettrica.

CONSUMI ENERGETICI POMPA DI CALORE –

Il circuito che favorisce il trasferimento del calore necessita di una quantità abbastanza esigua di corrente elettrica: il riscaldamento viene prodotto dal 75 per cento di energia solare e dal 25 per cento di energia elettrica. In particolare, vi sono tre tipi di pompe di calore: aria-aria, aria-acqua, acqua-acqua o terreno-acqua.

BONUS E INCENTIVI PER LE POMPE DI CALORE –

Un’altra fonte di risparmio, e di lotta allo spreco, attraverso l’acquisto di un impianto a pompe di calore, riguarda la possibilità di accedere, sicuramente fino al 31 dicembre del 2016 (dopo dipenderà dalla nuova legge di stabilità), a bonus e incentivi. Molto generosi.  Anche se, ovviamente, non cumulabili uno con l’altro. La spesa per le pompe di calore può essere così oggetto di una detrazione fiscale del 50 per cento, se considerata ristrutturazione edilizia; del 65 per cento se invece viene classificata come intervento per migliorare l’efficienza energetica dell’immobile; e ancora del 50 per cento come bonus per acquisto mobili.

RISPARMIO POMPE DI CALORE –

Rispetto ai tradizionali sistemi di riscaldamento, la quantità di energia consumata per produrre calore è più bassa e questo consente di ottenere un certo risparmio.

Una tecnologia amica dell’ambiente adatta alle grandi unità immobiliari così come alle piccole abitazioni, in grado non solo di riscaldare casa ma anche di raffreddare gli ambienti e produrre acqua calda sanitaria, riducendo notevolmente le emissioni nocive.

A CHI RIVOLGERSI PER INSTALLARE LE POMPE DI CALORE –

Per installare un impianto con pompa di calore è consigliabile affidarsi ad aziende con esperienza e professionalità in questo settore. Nel Nord Est potete rivolgervi a Guadagna Ora: i tecnici dell’azienda effettueranno sopralluoghi per individuare il tipo di soluzione più adatta alla vostra abitazione, in modo da dimensionare correttamente l’impianto.

PER APPROFONDIRE: Come risparmiare energia in casa, consigli per tagliare la bolletta di luce e gas

LEGGI ANCHE: