Profumo naturale fatto in casa: ricette | Non Sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Profumo naturale fatto in casa: le migliori ricette

Con o senza alcol. Con bergamotto, olio di mandorle e lavanda. Alla rosa. Il tipo di alcol da usare nei profumi fai-da-te

Ultimo aggiornamento il 06.09.2021 alle 12:54

Il profumo ecologico fai-da-te è un prodotto naturale che ciascuno di noi può fare in casa. Con e senza alcol. E utilizzando le essenze che più gradisce. I vantaggi rispetto ai prodotti industriali sono evidenti: c’è un risparmio nei costi, e c’è l’uso di sostanze che ci mettono al riparo dal rischio di qualsiasi allergia.

PROFUMO NATURALE FATTO IN CASA

Gli ingredienti per il profumo naturale, ecologico, fai da te, preparato in casa, sono davvero semplici e di facile reperimento. Bergamotto, olio di mandorle, lavanda: questi sono i più usati. Poi dovete aggiungere il bicarbonato e l’acqua distillata, badando bene a rispettare i tempi sia di produzione sia di riposo del vostro profumo naturale.

PROFUMO ECOLOGICO FAI DA TE

Non bisogna trasformarsi in un esperto profumiere, per riuscire ad auto-produrre il nostro profumo, con gli ingredienti che preferiamo. Acqua di colonia, deodorante, spray. Profumo per il corpo e per la casa. Con e senza alcol. Quando avrete trovato finalmente la vostra formula, farete una scoperta davvero singolare: il profumo che avete creato con le vostre mani ha una flagranza che non trovate in alcun prodotto nei negozi o nei supermercati.

LEGGI ANCHE: Vecchi cosmetici: come riutilizzarli quando diventano vecchi o non ci piacciono più

PROFUMO ECOLOGICO SENZA ALCOL: LA RICETTA

Per preparare un profumo ecologico senza alcol, innanzitutto è bene procurarsi una boccetta di vetro scuro, che abbia un contagocce. Ovviamente, si può anche riutilizzare una boccetta di un profumo che sia finito, non prima però d’averla svuotata di ogni residuo e d’averla lavata ed asciugata bene. Per il profumo senza alcool bisogna procurarsi:

  • olio di mandorle dolci o di cocco;
  • acqua distillata;
  • olio essenziale di una fragranza a piacere.

A questo punto si procede in questo modo:

  • in un recipiente si possono mettere 60 ml di olio di mandorle dolci e 6 gocce dell’olio essenziale scelto;
  • il composto va mescolato e poi messo nella boccetta di vetro;
  • infine va agitato e poi lasciato a riposare in un luogo buio e fresco per una settimana. La boccetta va agitata una volta al giorno per garantire l’amalgama di tutti gli ingredienti;
  • dopo sette giorni, al liquido va unita l’acqua distillata e poi si procede alla verifica olfattiva. Se il profumo non è abbastanza intenso, si aggiunge un altro po’ di olio essenziale. In ogni caso, una volta realizzato il vostro profumo evitate che sia esposto al sole.
Profumo fai da te

Profumo fai da te

PROFUMO ECOLOGICO CON L’ALCOL: LA RICETTA

Per un buon profumo alcolico, generalmente usato dagli uomini, bisogna procurarsi:

  • due foglie di alloro;
  • due cucchiai di rum giamaicano;
  • un bastoncino di cannella;
  • 100 ml di vodka;
  • mezzo cucchiaio di spezie;
  • un poco di scorza di arancia;
  • circa 50 gocce di olio essenziale di alloro;
  • 10 di olio essenziale di chiodi di garofano.

A questo punto, bisogna procedere in questo modo:

  • prendere una bottiglietta precedentemente sterilizzata e inserire la vodka, il rum, l’olio essenziale di chiodi di garofano e di alloro;
  • in un recipiente di vetro vanno messe invece le foglie di alloro, la cannella, la scorza dell’arancia e le spezie;
  • il tutto va mescolato per bene e poi versato nella bottiglia dove sono stati messi i liquori;
  • la bottiglia va chiusa, agitata e dunque lasciata a riposare in un luogo buio e fresco per quindici giorni;
  • dopo le due settimane, il liquido va filtrato con un colino per eliminare i pezzettini solidi: il profumo è pronto.

PROFUMO FAI DA TE ALLA ROSA

Per realizzare un buon profumo alla rosa, si deve procedere in questo modo:

  • portare ad ebollizione, per dieci minuti, mezzo litro d’acqua con 10 petali di rose molto profumate;
  • i petali vanno lasciati in infusione nel recipiente per circa 10 giorni, al buio, e poi, trascorso tale tempo, adoperando una garza bisogna filtrare il contenuto in un altro recipiente, che sia di vetro, aggiungendo il 20% di alcool etilico a 96 gradi;
  • i petali devono, ovviamente, essere eliminati dal liquido, così come qualunque altro residuo;
  • il fluido va poi travasato in una boccetta fatta di vetro scuro, chiusa con un tappo di plastica e conservata in un luogo fresco, lontano dalla luce. Il composto deve restare così per almeno dieci giorni, agitato una volta al giorno;
  • dopo questo tempo, il profumo può essere travasato in una boccetta con lo spray e cominciare ad essere usato.

CHE TIPO DI ALCOL SI USA PER I PROFUMI?

Per fare un profumo naturale a base alcolica è bene utilizzare un alcol etilico a 95 gradi. Ci sono due buoni motivi che rendono fondamentale l’alcol etilico e lo fanno diventare l’ingrediente da preferire in ogni caso. Primo motivo: rispetto ad altri solventi ha un odore neutro e non così potente da interferire con gli altri ingredienti profumati che abbiamo scelto per la nostra ricetta. Secondo motivo: altri solventi fanno perdere di brillantezza al profumo, e lo rendono così meno efficace per il nostro corpo.

COME PROFUMARE CASA IN MODO NATURALE:

Share

<