Percentuale succo arancia nelle bibite: salirà al 20 per cento - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Più succo d’arancia nelle bibite: la direttiva che salva 10mila ettari di agrumeti

La percentuale di succo d’arancia nelle bibite passa dal 10 al 20 per cento. Un provvedimento importante che riduce la quantità di zucchero nelle bevande e salva gli agrumeti italiani.

di Posted on
Condivisioni

PERCENTUALE SUCCO ARANCIA NELLE BIBITE –

Il Parlamento italiano ha recepito una direttiva europea che innalza la percentuale di succo d’arancia nelle bibite da circa il 10 per cento a una quota non inferiore al 20 per cento. E si tratta di un’ottima notizia da tutti i punti di vista, innanzitutto da quello della qualità dei prodotti: più succo d’arancia vuol dire infatti meno zuccheri, quindi prodotti più naturali.

LA DIRETTIVA EUROPEA CHE SALVA GLI AGRUMETI ITALIANI –

Il provvedimento aiuterà poi a salvare diversi agrumeti e, molto probabilmente, incentiverà un ritorno alla campagna per la coltivazione di questi prodotti. E i numeri parlano chiaro: secondo la Coldiretti questo provvedimento salverà ben 10mila ettari di agrumeti, qualcosa come 20mila campi da calcio.

LA STORIA: Bibite gassate, perché siamo favorevoli all’aumento del succo d’arancia

LEGGI ANCHE: Bibite zuccherate e gassate, ecco le alternative salutari

LEGGI ANCHE: