Pasto Buono Qui Foundation - Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

“Pasto Buono”, il progetto per ridurre gli sprechi e sostenere le persone in difficoltà

Attivato per la prima volta a Genova, "Pasto Buono" è oggi attivo anche a Roma, Civitavecchia, Milano, Mantova, Cagliari, Napoli e Firenze. Conta oltre 800 mila pasti recuperati e donati.

di Posted on
Condivisioni

PASTO BUONO QUI FOUNDATION –

Nata nel 2008, QUI Foundation è la Onlus sostenuta da QUI! Group ed opera a livello nazionale e internazionale nei settori dell’assistenza sociale, socio-sanitaria e della beneficenza. QUI! Group è il primo gruppo a capitale italiano nel settore dei buoni pasto e dei titoli di servizio, dei sistemi di pagamento e dei programmi di fidelizzazione.

pasto-buono-qui-foundation-recupero-prodotti-alimentari-in-eccedenza (1)

LEGGI ANCHE: Spreco di cibo, arrivano i primi sconti sulle tasse ai locali che davvero lo combattono

PASTO BUONO –

Il principale progetto ideato e sostenuto da QUI Foundation è “Pasto Buono”, nato a Genova con l’obiettivo di combattere gli sprechi alimentari e trasformarli in risorse per sostenere le persone in difficoltà. Si rivolge principalmente a tutti i soggetti bisognosi di un sostegno, per ragioni economiche, sociali, personali e di salute, ad esempio famiglie monoreddito, disoccupati, pensionati, persone senza fissa dimora e opera con i suoi partner per creare un network di esercenti che quotidianamente donano le eccedenze alimentari prodotte e ne organizza poi la logistica per la distribuzione. Il progetto fa parte del programma SAVE FOOD della FAO. Tra gli obiettivi principali: utilizzare al meglio le eccedenze alimentari ed eliminare gli sprechi, sostenere le persone bisognose, proteggere la dignità della persona e difendere l’intimità familiare, diffondere la cultura della solidarietà, della responsabilità ambientale e della collaborazione a tutti i livelli della società civile.

pasto-buono-qui-foundation-recupero-prodotti-alimentari-in-eccedenza (2)

I RISULTATI RAGGIUNTI DAL PROGETTO “PASTO BUONO” –

L’elemento distintivo del progetto “Pasto Buono” è la sua esportabilità: partendo da Genova, oggi è stato attivato anche a Roma, Civitavecchia, Milano, Mantova, Cagliari, Napoli e Firenze. Inoltre, conta oltre 800 mila pasti recuperati e donati di cui 300mila solo nell’ultimo anno. Questi risultati sono dovuti alla partnership con grandi realtà italiane e al contatto diretto con altre Onlus presenti sul territorio.

pasto-buono-qui-foundation-recupero-prodotti-alimentari-in-eccedenza (3)

Il progetto è in concorso per l’edizione 2016 del Premio Non Sprecare. Per conoscere il bando e partecipare vai qui

Se il progetto ti è piaciuto condividilo su Facebook, Twitter e G+!

PER APPROFONDIRE: Aumentano i panifici italiani che scelgono di donare il pane ai poveri, ecco quali sono