Questo sito contribuisce all'audience di

Le abitudini degli italiani

di Posted on
Condivisioni

Gli italiani, o almeno la percentuale più corposa di essi, fanno la spesa solamente una o due volte alla settimana, spendendo poco meno di un’ora alla settimana e soprattutto tra gli scaffali del supermercato. È quanto emerge da una ricerca condotta da FoodSaver, che ha intervistato un campione di donne tra i 35 e i 54 anni tra Milano e Roma, per scoprire qualcosa di più sulle abitudini degli italiani nella fase dell’acquisto degli alimenti.

Dalla ricerca emerge come gli italiani preferiscano fare compere nei supermercati, piuttosto che affidarsi ai mercati rionali o ai negozi di generi alimentari nelle vicinanze di casa, con i centri commerciali che vanno forte nei fine settimana, quando molti sono costretti dagli impegni di lavoro a concentrare la spesa per i sette giorni che seguono. Rimane l’abitudine alla spesa nel mercato rionale in particolare per le persone con un salario annuo compreso tra i 20mila e i 35mila euro. Per quel che riguarda i cibi freschi, se li permettono in tavola ogni giorno solo l’11% degli intervistati, mentre la maggior parte dichiara di fare la spesa per l’intera settimana, specialmente se effettua gli acquisti nel weekend.

Nella maggior parte dei casi, i cibi freschi vengono conservati solo uno o due giorni, o al massimo una settimana, mentre risulta che siano le persone con un più basso livello di reddito quelle che tendono a conservare i cibi più a lungo, forse anche per le promozioni e le offerte delle catene di distribuzione che costringono all’acquisto di quantità maggiori di prodotto. Una conferma di quanto si viva di fretta, e di quanto spesso proprio a causa di questa fretta si finisca per perdersi qualcosa in termini di qualità, pur guadagnando un po’ di tempo.

(a cura di Nexta)

Nexta