Questo sito contribuisce all'audience di

Chi lavora di più in casa? Le donne, 326 minuti più degli uomini

Un metodo americano per riequilibrare i carichi di lavoro in casa. Si assegna un bonus di 600 dollari in base ai punti accumulati: cinque per chi lava e stira, 1 per chi fa la spesa.

di Posted on
Condivisioni

DIVISIONE LAVORI DOMESTICI TRA DONNE E UOMINI –

Le donne italiane continuano a lavorare molto più degli uomini. Tanto, e tutti i giorni. Con lavori domestici, con l’assistenza alla famiglia, ai figli, ai suoceri ed ai genitori anziani. Il totale è di 326 minuti al giorno, una cifra enorme, tripla rispetto alla media dei paesi dell’Ocse, dove la differenza si ferma a 131 minuti. In pratica: le donne italiane sono quelle che lavorano di più nei paesi dell’Ocse.

LEGGI ANCHE: Lavori di casa, e se li dividessimo tra uomini e donne?

LAVORI DOMESTICI: LE DIFFERENZE TRA UOMINI E DONNE –

Eppure negli ultimi anni qualcosa è cambiato. Ovvero le donne hanno diminuito di un’ora al giorno il tempo dedicato ai lavori di casa. Ma non sono state sostituite dagli uomini che hanno visto aumentare questo tempo di appena 20 minuti. La differenza significa case meno curate e qualche progresso legato alla tecnologia.

OCCUPAZIONE FEMMINILE IN ITALIA –

Mentre su mogli e madri pesa ancora la maggiore parte degli impegni casalinghi (71,3 per cento del totale), l’occupazione femminile è salita al 46,7 per cento. Che cosa significa? Semplicemente che aumenta il doppio lavoro delle donne, in casa e fuori.

GIOCO A PREMI PER RIEQUILIBRARE LAVORI DOMESTICI –

Il giornalista Steven Leckart sul Wall Street Journal ha proposto una sorta di gioco a premi, per riequilibrare il lavoro domestico tra uomini e donne, con l’incentivo di un premio in denaro, e per salvare tanti matrimoni. Si fissa il bonus in palio, diciamo 600 dollari al mese, e poi lo si assegna sulla base di un punteggio accumulato per ogni attività domestica svolta. Lavare e stirare valgono cinque punti, preparare la cena tre punti, ritirare gli abiti in lavanderia due punti, fare la spesa al supermercato un punto. Il premio dovrebbe aprire la strada al gender swap, ovvero lo scambio di generi nei lavori in casa: siete pronte a provare?

PER APPROFONDIRE: Pulizie di casa, consigli per non sprecare tempo

LEGGI ANCHE: