Questo sito contribuisce all'audience di

L’auto senza spese

di Posted on
Condivisioni

Un’auto a disposizione senza dover sostenere costi per benzina, bollo, assicurazione, e nemmeno le spese per carburante e parcheggio. Sono sempre di più gli abitanti di Avigliana (TO) che per risparmiare scelgono il “car sharing” (auto in affitto) con cui si acquista solo l’uso e non l’auto, per il tempo che occorre (da un’ ora a uno o più giorni consecutivi) e per andare ovunque, in città e fuori. 

Quale migliore occasione della settimana europea della mobilità per trarre un primo bilancio del servizio, iniziato proprio un anno fa con l’apertura del parcheggio “Movicentro” di fronte alla Stazione FS?

“Siamo soddisfatti” dice il Sindaco… “l’operazione car sharing sta ottenendo i risultati che ci eravamo prefissati, sia in termini di servizio di mobilità offerto ai cittadini, sia in termini di reale risparmio economico per il contribuente e per la nostra amministrazione – che utilizzando il servizio sta progressivamente sostituendo ed integrando il parco auto comunale.

L’assessore all’ambiente sottolinea quanto con il car sharing “possiamo ragionevolmente stimare una riduzione delle vetture circolanti, dei chilometri percorsi e di conseguenza delle emissioni di CO2, migliorando la qualità della vita dei nostri concittadini e dimostrando con soluzioni concrete l’esistenza di alternative valide ed efficaci all’auto di proprietà”.

Ma come funziona il car sharing? Gli abbonati possono prenotare (24 ore su 24) l’auto del parcheggio più vicino, precisando sempre ora di partenza e di arrivo: all’ora di riconsegna l’auto deve essere sempre riportata al parcheggio di partenza.

E quanto si spende? Alla una quota di abbonamento di € 179,00 (già comprensiva dell’opzione “Senza pensieri” che garantisce tutte le coperture assicurative anche in caso di incidente con torto) per ogni corsa si aggiungono poi i costi di utilizzo: per una Panda, ad esempio, si spendono € 2,45 l’ora, ai quali si sommano € 0,65 per ogni chilometro percorso, IVA e carburante compresi! Esistono anche tariffe per utilizzare l’auto per un’intera giornata, nei fine settimana o per più lunghi periodi di vacanza.

Il car sharing offre molti vantaggi, economici e pratici: nelle città piemontesi dove è presente il servizio si può entrare nelle ZTL, percorrere vie e corsie riservate, non pagare nelle zone blu (o GTT) e si circola anche in caso di blocco del traffico.

Un servizio quindi che fa bene al portafoglio: si calcola che sostituire con il car sharing un’utilitaria di proprietà che percorre 6.000 km all’anno consenta un risparmio del 30% (ovvero in un anno circa € 1.900). Un guadagno anche per ambiente: ogni auto del servizio infatti sostituisce in media dieci vetture private, con una conseguente riduzione nei costi di spostamento, dei chilometri percorsi e delle emissioni di CO2 e di PM10.