Questo sito contribuisce all'audience di

Anziché guardare, siamo immersi (Derrick de Kerckhove)

Il sociologo Derrick de Kerckhove ci racconta come il web ha modificato, in modo radicale, il nostro rapporto con la realtà. Siamo finiti, sul serio, nel film Avatar.

di Posted on
Condivisioni

INTERNET E RELAZIONI SOCIALI –

Immersi, passivamente. E non più spettatori attivi e concreti della realtà. Il sociologo Derrick de Kerckhove, esperto di mass media e di nuove tecnologie ed erede intellettuale di Marshall McLuhan, ci consegna una straordinaria fotografia del nostro rapporto con il web e di come questo abbia mutato psicologia, linguaggio e relazioni dell’uomo.

LEGGI ANCHE: Rischi web e cellulari, se esageriamo sprechiamo tante cose preziose …

INTERNET E VITA QUOTIDIANA –

«Condividiamo un linguaggio elettronico incredibilmente veloce e creativo, un matrimonio tra il massimo della velocità, quella della luce, e il massimo della complessità, quella del linguaggio» dice de Kerckhove. E avverte: «Invece di trovarci fuori dallo spettacolo della realtà e osservare, come l’uomo ha fatto dal Rinascimento in poi, viviamo immersi nella realtà virtuale, proprio come nel film Avatar».

PER APPROFONDIRE: Come recuperare il dialogo, il piacere di riappropriarsi del piacere della conversazione