Questo sito contribuisce all'audience di

Francoforte, città green del 2015: ecco i segreti di una metropoli sostenibile

Il 52 per cento della superficie urbana è occupata da verde pubblico, alberi e parchi. Interi quartieri sono alimentati dalle energie rinnovabili che, entro il 2050, copriranno tutta la metropoli tedesca.

di Posted on
Condivisioni

FRANCOFORTE CITTÀ SOSTENIBILE –

La sostenibilità urbana non riguarda solo piccole città, con pochi abitanti e pochi volumi di traffico. Al contrario, per il 2015, per esempio, il primo posto nella classifica internazionale Sustainable Cities Index, è andato a una grande metropoli, Francoforte, nel cuore della Germania. Un tempio della finanza (qui hanno le sedi le principali banche tedesche) e dell’Unione (qui ci sono gli uffici centrali della Banca europea).

LEGGI ANCHE: I segreti di Lubiana, capitale green d’Europa

FRANCOFORTE CITTÀ GREEN –

Dunque, Francoforte è green ed è un modello per altre metropoli europee che hanno problemi simili. Ma quali sono i suoi segreti? Come ha fatto a conquistare questo storico primato? Innanzitutto la capitale tedesca degli affari è una città dove il 52 per cento della superficie urbana è occupata da verde pubblico. Alberi, piante, fiori e parchi.

In secondo luogo, l’amministrazione ha fatto enormi investimenti, coinvolgendo anche i privati, sulle rinnovabili. Ci sono ormai interi quartieri della città dove l’energia arriva solo attraverso fonti rinnovabili, e l’obiettivo di arrivare al 2050 con l’intera città rifornita senza combustibili fossili, a questo punto risulta realistico.

francoforte-citta-sostenibile-fonti-rinnovabili-risparmio-energia (2)

Infine, perfino l’architettura della finanza si è adeguata ai nuovi standard di vita della città. Deutsche Bank ha rinnovato le due torri gemelli dove ci sono gli uffici centrali del gruppo, e lo ha fatto nella chiave della sostenibilità. I due grattacieli, tradizionalmente conosciuti come le torri del “dare” e dell’“avere”, consentono, rispetto al precedente edificio, risparmi energetici del 55 per cento e di acqua del 43 per cento. Le emissioni di anidride carbonica sono state dimezzate, in linea con gli stili di vita di una metropoli davvero green.

PER APPROFONDIRE: Pittsburgh, la Capitale verde dell’America dove non si spreca né acqua né luce

LEGGI ANCHE: