Divieto sacchetti di plastica New York | Non sprecare
Questo sito contribuisce all'audience di

Stop ai sacchetti di plastica a New York: in vigore la legge che li mette al bando

Una svolta green importante, sulla scia di quella già portata avanti in California e alle Hawaii. La campagna #BYOBagNY che prevede la distribuzione gratuita di oltre 700mila borse riutilizzabili

Stop ai sacchetti di plastica monouso nello Stato di New York. Il primo marzo 2020 è entrata in vigore la “Bag Waste Reduction Law”, la legge firmata, lo scorso aprile, dal governatore Andrew Cuomo, per contrastare e ridurre l’inquinamento ambientale. Si tratta del terzo stato americano a bandire definitivamente i sacchetti usa e getta dopo Hawaii e California. Spazio quindi a buste di carta e shopper in tela.

DIVIETO SACCHETTI DI PLASTICA NEW YORK

“Proprio in questo momento, i sacchetti di plastica sono appesi agli alberi, soffiano per le strade, riempiono le nostre discariche e inquinano i nostri laghi, fiumi e corsi d’acqua, tutto a danno del nostro ambiente”, così Cuomo ha spiegato la necessità di adottare un divieto in uno Stato in cui, ogni anno, si utilizzano 23 miliardi di buste di plastica. Ben 10 miliardi nella sola città di New York. Uno spreco enorme.

Una legge importante che è riuscita a farsi spazio nonostante le forti pressioni della lobby dell’industria della plastica. E una decisione contrastata non poco dai commercianti, a causa dei costi da sostenere per l’acquisto dei sacchetti di carta. Questi ultimi lamentano infatti che, mentre per procurarsi 100mila sacchetti di plastica bastano 2mila dollari, per l’acquisto della stessa quantità di buste di carta si arriva a spendere 15mila dollari.

La nuova legge impone ai negozi di vendere sacchetti di carta a cinque centesimi l’uno o di prevedere alternative ecologiche come ad esempio le borse riutilizzabili. Una delle poche deroghe previste dalla legge riguarda le farmacie.

Inizialmente verrà previsto un periodo di tolleranza durante il quale i trasgressori saranno prima avvisati e poi multati con sanzioni fino a 250 dollari.

LEGGI ANCHE: California, all’aeroporto di San Francisco non si vendono bottigliette in plastica

LA CAMPAGNA #BYOBAGNY

Per diffondere la conoscenza della nuova legge, spiegare i danni all’ambiente causati dall’uso indiscriminato di sacchetti di plastica e per andare incontro alle famiglie a basso e medio reddito, lo Stato di New York ha previsto anche la campagna #BYOBagNY che prevede la distribuzione gratuita di oltre 700mila borse riutilizzabili. Intanto, New York City, si prepara a diventare, dal prossimo anno, la prima città americana a bandire definitivamente le bottiglie di plastica da edifici e proprietà comunali.

LE INIZIATIVE PER ELIMINARE LA PLASTICA:

Shares